Jumbo-Visma, Dylan Groenewegen convocato per il Giro d’Italia

Cambio radicale di programma per Dylan Groenewegen. Il corridore della Jumbo-Visma sarà infatti al Giro d’Italia 2021, nel quale dunque farà la sua prima apparizione dopo la lunga squalifica seguita all’incidente provocato al Giro di Polonia. Una decisione che sorprende visto che l’intero programma annuale del ciclista neerlandese era stato stabilito, con ripartenza dal Giro di Ungheria e con un calendario piuttosto morbido per un ritorno “graduale” in gruppo dopo quanto successo la scorsa estate. Inoltre, il team aveva già annunciato nei mesi scorsi la propria selezione per la Corsa Rosa, ma con un posto liberatosi in seguito ai problemi ad un occhio di Chris Harper, la dirigenza ha deciso di cambiare i piani e convocare il classe 1993 per quello che sarà dunque il suo ritorno alle corse dopo nove mesi.

Confermati invece gli altri nomi, con la squadra che sarà guidata da George Bennett per la classifica generale, supportato in salita da Koen Bouwman e il giovane Tobias Foss. Per le volate, oltre all’ex campione nazionale neerlandese quattro volte vincitore di tappa al Tour de France ci sarà l’emergente David Dekker, con Edoardo Affini, Paul Martens e Jos van Emden a completare la selezione, pronti a lavorare in pianura, nonché il primo e l’ultimo a giocarsi le proprie carte nelle tre prove contro il tempo.

“Ho ricevuto molti messaggi di affetto dopo quanto successo, ma devo anche tenere conto che ci saranno reazioni negative al mio ritorno – ammette il 27enne di Amsterdam – Ma questo succederà in ogni caso. Ho parlato con Fabio prima che andasse in Turchia e sono stato felice di vedere quanto bene ha fatto lì. Ora non vedo l’ora di riprendere anche io a correre e sono felice di poterlo fare in una bella corsa come il Giro d’Italia”.

A spiegare la decisione di questo cambiamento improvviso è il direttore sportivo Martijn Zeeman: “Avevamo previsto un bel programma per lui che gli avrebbe permesso di rientrare in gruppo con più discrezione. Tuttavia, a causa del coronavirus, il Giro di Norvegia è già stato rimandato e bisognerà vedere se le altre corse rimarranno in calendario. Con questa soluzione scegliamo qualcosa di più sicuro”.

Ovviamente, non ci sono al momento proclami riguardo gli obiettivi che colui che nel momento della caduta era all’apice tra gli sprinter avrà da Torino a Milano: “Dylan ha lavorato duramente per rientrare, ma non ha ritmo di gara e dovrà trovare un posto in gruppo dopo tutto quello che è successo. Al momento è questa la priorità. Con David Dekker abbiamo un altro uomo veloce in squadra, quindi abbiamo più opzioni in base alla situazione”.

Inevitabile anche da parte del diesse un riferimento a Fabio Jakobsen: “È fantastico che abbia fatto un bel ritorno in Turchia. Ora che Dylan ha rispettato la sua sospensione, speriamo che lo stesso succeda presto per lui. Questa è la cosa più importante ora: spero che tutti gli daranno questa opportunità”. Pur senza nominare nessuno, appare chiaro che il riferimento è a coloro che hanno espresso il loro parere contrario al ritorno di Groenewegen in gruppo, tra i quali si era espresso molto duramente Remco Evenepoel, che sarà anche lui al via della Corsa Rosa.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tappa 2 Vuelta a Burgos 2021 LIVEAccedi
+