© Israel Start Up Nation

Israel Start-Up Nation, primo training camp per dodici corridori in Israele

La Israel Start-Up Nation si conferma una realtà al passo con i tempi. La squadra israeliana aveva organizzato un primo allenamento post-emergenza COVID-19 nelle scorse settimane, a quale ha fatto seguito nei giorni scorsi un vero e proprio training camp sulla falsariga del precedente, il primo in assoluto tra le squadre professionistiche. Dodici corridori si sono infatti ritrovati per tre giorni di allenamenti a Beit Hillel, nel nord di Israele, unica soluzione geografica disponibile dato che nella maggior parte d’Europa non è ancora possibile organizzarne.

Il protocollo adottato potrebbe fare da apripista per questo genere di attività: sono state infatti adottate rigide misure di sicurezza per evitare di esporre atleti e non solo al rischio contagio. I partecipanti hanno firmato un documento attestante che fossero in buona salute e, durante l’allenamento, si è controllata spesso la temperatura corporea di tutti i membri. Anche i fisioterapisti hanno dovuto indossare la mascherina e i pasti sono stati consegnati in scatole e realizzati nel rispetto delle distanze sociali.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.