Vuelta a Burgos 2020, si apre uno spiraglio per la conferma della corsa

Non è ancora detta l’ultima parola per la Vuelta a Burgos 2020, in programma dal 28 luglio all’1 agosto. Non più tardi di ieri, gli organizzatori della corsa spagnola si erano arresi all’emergenza sanitaria dovendone decretare la cancellazione, ma oggi sono emersi ulteriori elementi. Secondo quanto riportato dal Diario de Burgos, se il Ministero della Salute darà il via libera, l’evento verrà confermato. Questo sarebbe il risultato di una conferenza stampa virtuale tenutasi questa mattina tra il presidente del consiglio Provinciale, organizzatori e sponsor.

Gli organizzatori hanno quindi deciso di inviare al Ministero della Salute spagnolo una lettera per scoprire se hanno il permesso di svolgere l’evento e quali condizioni devono essere messe in atto per organizzarlo. Inoltre, il Presidente ha riferito che l’organizzazione è in attesa del protocollo che l’UCI si sta preparando per organizzare le gare in questa nuova era post-pandemia.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.