© PhotoTizza

Israel Start Up Nation, Daniel Martin svela i suoi obiettivi per il 2020: “Voglio tornare a vincere e punto ad Ardenne e Tour”

Daniel Martin sarà uno dei volti nuovi della rinnovata Israel Start Up Nation che farà il suo debutto nel WorldTour. L’ex corridore della UAE vorrà certamente rifarsi dopo un 2019 molto deludente, durante la quale non è mai riuscito ad alzare le braccia al cielo. Il corridore irlandese cercherà il rilancio personale nella squadra israeliana nella quale sarà sicuramente uno degli uomini di riferimento e il leader assoluto nei grandi appuntamenti ai quali parteciperà. Sicuramente vorrà riscattare soprattutto la sua negativa campagna nelle Ardenne, uno dei suoi grandi obiettivi stagionali, e l’anonimo Tour de France 2019.

Mi sono subito sentito a casa – le parole del 33enne irlandese a cyclingnews dopo la presentazione della squadra – La squadra si è appena riunita e sembra di essere già qui da qualche anno, lo so che sembra un cliché, ma sembra di essere a casa, mi sento molto felice e molto rilassato ed è esattamente il motivo per cui ho firmato. Alcune persone non lo considererebbero probabilmente il miglior ambiente prestazionale. Ma io so che questo è il tipo di atmosfera in cui mi trovo meglio”.

Certamente Martin porterà tutta la sua esperienza nel WorldTour all’interno della formazione israeliana, che per la prima volta si affaccia nel livello più alto del ciclismo: “È parte del motivo per cui sono qui, per provare a portare esperienza ed insegnare a questi ragazzi a quale livello devi essere competitivo per partecipare al WorldTour, cosa deve fare il team e come affrontarlo. È uno stile di gara diverso, molto diverso. È molto più competitivo. Spero di poter aiutare in ogni modo possibile, anche nelle piccole cose. Dal momento in cui ho firmato c’è sempre stata una linea di comunicazione tra me e il management per preparare la squadra a un livello superiore. Non avviene solo dall’oggi al domani”.

L’irlandese è determinato a riscattare un 2019 molto deludente: “Sono stato fortunato ad avere sempre una certa libertà – ha continuato – Ma ora non mi interessa pormi un grosso obiettivo. Voglio solo vincere le gare il prossimo anno. Il 2019 è una delle due stagioni nella mia carriera in cui non ho vinto nessuna gara. Quindi voglio tornare a vincere“.

Non ha ancora definito il suo programma nei dettagli ma è sicuro di quali saranno i suoi obiettivi principali: “Farò le Ardenne perché mi piacciono. Il Tour mi si addice meglio del Giro, quindi ho intenzione di fare il Tour. Ma a parte questo, dobbiamo sederci, pianificare, calcolare ed arrivare a quelle gare nelle migliori condizioni possibili. Vedremo come andrà”.

 

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.