© Dario Belingheri/BettiniPhoto

Israel Start-Up Nation, Chris Froome: “Quelli che mi dicono che sono finito mi fanno ridere”

Chris Froome risponde con decisione alle critiche recenti. Apparso ancora molto lontano dalla sua migliore condizione, il corridore della Israel Start-Up Nation si mostra convinto che la sua carriera non sia finita e di poter tornare al livello precedente al terribile infortunio subito al Giro del Delfinato 2019. Dopo una stagione già molto travagliata lo scorso anno, che lo ha visto saltare il Tour de France per la prima volta dal 2012, il Keniano Bianco è approdato nella sua nuova squadra firmando un contratto di tre stagioni, convinto di poter ancora lottare per il suo grande obiettivo, ovvero conquistare la quinta Maglia Gialla della sua comunque già straordinaria carriera. Ancora decisamente fuori forma, con anche un problema respiratorio a complicare le sue prestazioni al recente Giro di Romandia, il corridore britannico difende il suo percorso.

“In molti mi hanno scritto dopo le ultime corse che dovrei appendere la bici al chiodo, dicendomi che sono finito e che non tornerò mai al mio livello di prima – ha spiegato in un video pubblicato sui social – Ma questo mi fa solo che ridere. Prima di tutto non penso che le persone sappiano quanto il mio infortunio sia stato grave e da quanto lontano sono dovuto partire anche solo per tornare ad un livello che mi permetta di stare in gruppo. Queste persone inoltre non mi conoscono neanche come persona. Non sono uno di quelli che prende e si arrende: so che possono ancora tornare a quel livello”.

Ovviamente, sa che sarà una missione tutt’altro che semplice, con la necessità anche di affinare un corpo che in questi lunghi mesi ha vissuto molte situazioni e necessità diverse. “Ci vorrà tempo e devo fare ancora molto lavoro, ma sono pronto per farlo – prosegue – È questo che manda avanti e che mi fa alzare dal letto la mattina. Amo tutti i sacrifici, lo stile di vita e il lavoro che va assieme all’essere un ciclista professionista e non ho intenzione di gettare la spugna solo perché non ci sono ancora riuscito. Continuerò a lavorare e ad accumulare ore di grande impegno”.

Spiega inoltre quale possa essere causa parziale di alcune sue difficoltà attuali a raggiungere i risultati che vorrebbe: “Nelle prossime settimane mi concentrerò molto per diminuire il mio peso corporeo, perché mi sento ancora un po’ troppo grosso. So che mi sto portando appresso un po’ di massa muscolare di troppo per tutto il lavoro fuori dalla bici che ho dovuto fare e ho anche ancora un po’ di grasso da perdere. Quindi devo anche concentrarmi sull’alimentazione”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.