Ineos Grenadiers, Dave Brailsford: “Bisogna ammettere che altri team ci hanno superato, ora è il momento di reinventarsi”

© Sirotti

Dave Brailsford ammette di aver mancato uno step quest’anno nel processo di sviluppo della Ineos Grenadiers. Il team manager della compagine britannica, infatti, dopo le delusioni al Tour e al Giro con i ritiri dei rispettivi capitani Egan Bernal e Geraint Thomas (anche se nel ritiro del gallese la sfortuna ha giocato un ruolo determinante), Brailsford ha ammesso che ora ci sono dei team che li hanno superati e ora dovranno essere bravi a reinventarsi dopo la vittoria di 5 Tour de France consecutivi (7 in 8 edizioni dal 2012 al 2019).

“Se hai trovato un modo per vincere, poi ti attieni a quello – ha spiegato a Het Nieuwsblad Solo ora abbiamo capito che bisogna sempre mettersi in discussione, che dobbiamo reinventarci. Ora è il momento di fare un passo indietro e pensare ai prossimi cinque anni. Dove dobbiamo migliorarci? Non possiamo continuare a lavorare come abbiamo fatto. Siamo arrivati a un punto in cui bisogna ammettere che altri team ci hanno superato ed è il momento di un approccio diverso”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info