Bahrain-Merida, Pozzovivo cade a 70 km/h in discesa ma sarà regolarmente al via del Tour Down Under

Domenico Pozzovivo è rimasto coinvolto in una caduta a oltre 70 km/h nell’allenamento di ieri in vista del debutto stagionale al Tour Down Under 2019. Il portacolori della Bahrain-Merida, che nell’appuntamento australiano sarà l’uomo di classifica della formazione rossoblu, è stato tradito da una buca in un tratto in discesa rovinando sul fianco sinistro. Per sua fortuna le conseguenze della scivolata, nonostante l’elevata velocità, non sono state gravi. Lo scalatore lucano se l’è infatti cavata con escoriazioni al braccio e alla gamba sinistra e, medicato sul posto, ha deciso di proseguire la propria seduta per altre tre ore. La sua partecipazione alla corsa australiana, che scatterà martedì 15 gennaio, non è pertanto a rischio.

“Stavo affrontando un tratto in discesa – ha spiegato Pozzovivo a Cyclingnews – e mi sono trovato da 70 km/h a 0 in tre secondi. C’era un avvallamento nella strada e non ho potuto far nulla. Quando sono caduto ho perso pelle dal braccio e dalla gamba e avvertivo un forte dolore, ma il dottore mi ha medicato e sono riuscito a ripartire. Penso di aver fatto altre tre ore prima di tornare in albergo. Sto migliorando ma devo ancora mantenere i bendaggi”, ha concluso il quinto classificato all’ultimo Giro d’Italia, che per la quarta stagione consecutiva debutterà al Tour Down Under, gara nella quale si è già piazzato nella top ten della classifica generale nel 2015 e nel 2016.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.