© Sirotti

Bahrain – Merida, alla Roubaix con i freni a disco

Sembrava che per questa campagna del nord i freni a disco non sarebbero stati della partita, ma non è così. La Bahrain – Merida si defila dalla posizione presa dalla gran parte dei team e si prepara a usare questa controversa tecnologia Scheldeprijs 2017 e soprattutto domenica 9 aprile alla Parigi – Roubaix 2017. Nonostante i problemi che attanagliano l’adozione dei freni a disco, dalla sicurezza fino al nodo circa l’assistenza in corsa, il team del Golfo Persico si sbilancia e dichiara che verrà utilizzato questo genere di impianto frenante per via della sua praticità in quel tipo di corse. “Anche lo scorso anno sono stati sperimentati nelle gare fiamminghe e nella Roubaix. Non c’è ragione per cui non dobbiamo proseguire in questa opera, perché nel corso della Roubaix possono presentarsi situazioni difficili e i freni a disco sono la soluzione migliore per superarle”, è il punto di vista dello staff meccanico del team, diffuso attraverso un video sul profilo Twitter della squadra.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *