Wollongong 2022, Wout van Aert ha deciso di rinunciare alla cronometro: “Punterà tutto sulla prova in linea”

Wout van Aert non sarà al via della cronometro dei Mondiali di Wollongon 2022. Dopo aver chiuso alle spalle di Filippo Ganna le ultime due edizioni della rassegna iridata, il belga ha comunicato al commissario tecnico della sua nazionale, Sven Vanthourenhout la sua decisione. Una scelta di cui si parlava da tempo e che è stata sicuramente sofferta per il portacolori della Jumbo – Visma, ma che serve a tutelarsi per la prova in linea. Evidentemente il classe 1994 vuole evitare quanto successo l’anno scorso, quando si presentò al via della corsa per l’iride con addosso i favori del pronostico, ma poi nel finale si trovò senza le gambe per seguire uno scatenato Julian Alaphilippe.

A dare l’annuncio di questa decisione è stato lo stesso Vanthourenhout ai microfoni di HLN: “È un peccato, ma d’altra parte capisco Wout. Una cronometro è un’esperienza bruciante per il fisico. Qualcuno pensa che sia solo una pedalata di un’ora, ma è molto più di questo. Devi mettere un sacco di energie in una cronometro come questa e senza il giusto focus non funzionerà”.

“Van Aert ha molta pressione sulle sue spalle e solo l’oro sarebbe abbastanza – ha aggiunto il tecninco – Per qualcuno una medaglia d’argento è fantastica, ma non per lui. Dopo la cronometro ai Mondiali l’anno scorso, van Aert ha corso per giorni con una sensazione pesante attorno. Uno scenario simile è possibile in Australia e di questo potrebbe farne le spese la prova in linea. Van Aert punterà tutto sulla prova in linea“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button