Wollongong 2022, Filippo Ganna: “La preparazione al Record dell’Ora non ha inficiato le mie prestazioni qui, domenica è stata solo una giornata no”

Filippo Ganna non crede che la sua preparazione al Record dell’Ora abbia avuto un impatto negativo sulla sua cronometro a Wollongong 2022.  Il corridore italiano, infatti, ha dovuto cedere il titolo di campione del mondo a Tobias Foss al termine di una prova e che l’ha visto chiudere in settima posizione, suscitando qualche perplessità sulla sua condizione. Il corridore della Ineos Grenadiers tenterà infatti l’assalto al Record dell’Ora il prossimo 8 ottobre (data che ha anche infastidito gli organizzatori del Lombardia), ma lo stato di forma non sembra essere il migliore della carriera, portando molti addetti ai lavori a chiedersi se provarci ora sia la scelta giusta.

Il piemontese però assicura che domenica è stata solo una giornata no: “Penso sia stata solo una brutta giornata per me – ha dichiarato a VeloNews dopo l’argento conquistato insieme agli altri azzurri nella CronoStaffetta Mista –  Ora non importa. Chiuderemo quel capitolo e guarderemo al prossimo obiettivo. Penso sia completamente diverso, nel Record dell’Ora c’è un passo un po’ più costante. Qui è un po’ più con dei picchi e degli sforzi più intensi. Domani mattina ho un volo alle sei per tornare a casa. Proverò a recuperare al meglio per il Record dell’Ora”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button