© EF Education First

Vuelta a España 2019, Rigoberto Uran ricoverato in terapia intensiva per un polmone perforato

Più grave del previsto l’infortunio di Rigoberto Uran alla Vuelta a España 2019. Il colombiano è stato tra i primi a ritirarsi dopo la maxi-caduta di ieri, con la EF Education First che nella serata di ieri ha fatto sapere che il proprio capitano aveva riportato la frattura della clavicola sinistra, come il compagno Hugh Carthy, ma anche una frattura multipla alla scapola. Tuttavia, secondo nuovi accertamenti, il bilancio è ancora più pesante visto che c’è stata anche una ulteriore frattura, che ha comportato maggiori problemi, tanto da dover essere trasferito in ospedale a Barcellona.

Come conseguenza di una costola, infatti, al corridore sudamericano è stata riscontrata anche una perforazione al polmone. Per questo è stato dunque ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale catalano. L’infortunio è piuttosto serio, anche se chiaramente Rigoberto Uran non è pericolo di vita. Secondo quanto riporta Mundo Ciclistico, gli specialisti stanno valutando innanzitutto il problema respiratorio, per poi eventualmente valutare la possibilità di un intervento per ridurre le fratture subite.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.