Vuelta a España 2018, Presentazione Percorso e Favoriti Quarta Tappa: Vélez-Málaga – Alfacar. Sierra de la Alfaguara

Si dipana interamente in terra andalusa la quarta fatica della Vuelta a España 2018. Dopo l’assaggio a Caminito del Rey, il GT iberico propone il primo vero arrivo in salita. Nuova chiamata alle armi per gli uomini di classifica, già selezionati in maniera spietata nella seconda tappa e che oggi potrebbero trovarsi davanti a quel faccia a faccia mancato domenica. Potrebbe esserci terreno fertile anche per la fuga, favorita da un tracciato particolarmente adatto ai cacciatori di tappe soprattutto se il gruppo principale dovesse prendersela comoda nella prima parte.

Interamente pianeggianti i primi cinquanta chilometri, che precedono la scalata all’Alto de la Cabra Montés (1ª Cat., 15,7 km al 5,9%). L’ascesa ha pendenze regolari e una punta massima del 8,75% tra il terzo e il quarto chilometro. Dallo scollinamento all’arrivo ne mancheranno invece oltre 90, la maggior parte dei quali in discesa. La strada inizierà infatti a risalire impercettibilmente quando si incontra l’abitato di Santa Fe (km 133.8) e la micce si accenderanno subito dopo il Traguardo Volante di Granada (km 143.5).

La salita che conduce al traguardo della Sierra de la Alfaguara inizia formalmente al chilometro 149. Quelli da percorrere fino all’arrivo sono 12,4 con una pendenza media del 5,4 che valgono la classificazione di 1ª categoria. Anche in questo caso le pendenze sono regolare, con un’impennata all’11% in concomitanza col sesto chilometro e una nuova rampa all’8,5% medio tra il nono e il decimo. Da quel segmento all’arrivo bisognerà percorrere ancora 2500 metri. È facile ipotizzare che chi abbia le forze per cercare l’impresa solitaria possa muoversi in quel tratto, altrimenti non è da escludere una volata a ranghi ristretti.

ORARIO DI PARTENZA: 13:19

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:27-17:55

DIRETTA TV: 16:00 Eurosport 1

HASHTAG UFFICIALE: #LaVuelta18

[ads1]

Favoriti Quarta Tappa Vuelta a España 2018

Tornato al successo nella corsa a tappe di casa a tre anni di distanza, Alejandro Valverde (Movistar) ha dimostrato di essere uscito dal Tour de France 2018 con una condizione invidiabile. Il murciano, favorito nell’occasione dalle pendenze non certo impossibili dell’ultima salita, ha messo nel mirino la maglia rossa di un Michal Kwiatkowski (Sky) segnalato da tutti gli avversari in forma smagliante e potrebbe correre ancora da capitano della formazione spagnola, permettendo così al compagno di squadra Nairo Quintana di non scoprire le carte. Nel colosso britannico potrebbe invece agire da stopper David De La Cruz.

L’avversario più accreditato della coppia che ha sbaragliato la concorrenza sul traguardo di Caminito del Rey risponde al nome di Simon Yates (Mitchelton-Scott). Rimasto leggermente attardato domenica, il britannico ha caratteristiche che si sposano perfettamente con una salita del genere e avrà in appoggio, oltre al fratello Adam, uno Jack Haig che ha favorevolmente impressionato 24 ore fa. Qualora sul traguardo dovesse invece presentarsi un gruppo ristretto, non possono essere sottovalutate le possibilità di corridori come Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), Rigoberto Uran (EF Education First-Drapac Cannondale) e George Bennett (LottoNL-Jumbo), rimasti al coperto nella seconda frazione ma tutti accreditati di una condizione in divenire.

Chi ha scoperto le carte già a Caminito del Rey è invece Wilco Keldermann (Sunweb), inaspettatamente pimpante dopo il lungo stop e candidato a lottare per il podio finale come seppe già fare un anno fa. Tra chi ha stupito e può provare a ripetersi non può essere sottovalutato Laurens De Plus (Quick-Step Floors), le cui ambizioni andranno di pari passo con quelle del compagno di squadra Enric Mas.

Nonostante la lunghezza la salita finale non si addice agli scalatori puri. Ecco perché atleti come Miguel Angel Lopez Moreno (Astana), già costretto a recuperare in classifica dopo aver perso 19” ieri, o Fabio Aru (UAE Team Emirates) potrebbero rimandare le prime schermaglie alle prossime asperità. Non è però da escludere a priori che i due, se in giornata, possano muoversi da lontano come hanno già abituato a fare in passato. Da verificare anche il ruolo di Daniel Martin accanto al sardo: l’irlandese è già uscito di classifica e potrebbe agire da testa di ponte.

Grande curiosità c’è invece intorno al trio della Bora-Hansgrohe. In classifica generale il migliore della formazione tedesca è Emanuel Buchmann, ma non vanno sottovalutate le chance di un Davide Formolo decisamente brillante e adattissimo a un arrivo del genere. Il tutto senza però dimenticare le ambizioni di alta classifica di Rafal Majka, che ha offerto risposte incoraggianti ieri.

Borsino dei Favoriti

***** Alejandro Valverde
**** Simon Yates, Michal Kwiatkowski
*** Nairo Quintana, Wilco Keldermann, Thibaut Pinot
** Miguel Angel Lopez Moreno, Fabio Aru, Rigoberto Uran, George Bennett,
* Emanuel Buchmann, David De La Cruz, Davide Formolo, Rafal Majka, Laurens De Plus

[ads2]

Meteo Previsto Quarta Tappa Vuelta a España 2018

Soleggiato. Precipitazioni 6%. Umidità 26%. Vento fino a 16 km/h direzione NO. Temperatura minima 27°C, massima 32°C.

Maggiori insidie Quarta Tappa Vuelta a España 2018

Il primo vero arrivo in salita rappresenta sempre una grande incognita per gli uomini di classifica, che domenica scorsa hanno avuto modo di testarsi solo parzialmente. Per tutti loro sarà importante correre coperti e tenersi alla larga da cadute e inconvenienti meccanici prima dell’ultima asperità, che potrebbe risultare indigesta ai “diesel” qualora dovesse venire affrontata a ritmi sostenuti sin dalle prime rampe.

Cronotabella Quarta Tappa Vuelta a España 2018

KM ARRIVO KM PARTENZA 39 KM/H 37 KM/H 35 KM/H
VÉLEZ-MÁLAGA 161.4 0 13:19 13:19 13:19
CALETA DE VÉLEZ 160.4 1 13:20 13:20 13:20
ALGARROBO COSTA 159 2.4 13:22 13:22 13:23
LAGOS 155.4 6 13:30 13:30 13:31
EL MORCHE 153.4 8 13:31 13:31 13:32
TORROX PLAYA 149.8 11.6 13:36 13:37 13:38
NERJA 141.4 20 13:49 13:51 13:53
ALMUÑÉCAR 119.4 42 14:23 14:27 14:31
JETE 111.4 50 14:35 14:40 14:44
COMIENZA PUERTO. A-4050 110.4 51 14:37 14:41 14:46
ALTO DE LA CABRA MONTÉS 94.7 66.7 15:01 15:07 15:13
AVITUALLAMIENTO 80.4 81 15:23 15:30 15:37
JAYENA 68.4 93 15:42 15:49 15:58
AGRÓN 54.4 107 16:03 16:12 16:22
VENTAS DE HUELMA 48.9 112.5 16:12 16:21 16:31
LA MALAHÁ 39.4 122 16:26 16:36 16:48
SANTA FE 27.6 133.8 16:44 16:55 17:08
GRANADA 17.9 143.5 16:59 17:11 17:25
JUN 12.7 148.7 17:07 17:20 17:33
COMIENZA PUERTO. GR-3103 12.4 149 17:08 17:20 17:34
ALFACAR 8.2 153.2 17:14 17:27 17:41
PUERTO DE ALFACAR. SIERRA DE LA ALFAGUARA 0 161.4 17:27 17:40 17:55

Altimetria e Planimetria Quarta Tappa Vuelta a España 2018

Scegli la tua squadra per la seconda tappa del Fanta Tour de France! Montepremi minimo di 600 euro!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button