© Namuss films

Volta a Catalunya 2020, la corsa sarà annullata per le restrizioni dovute al coronavirus (aggiornato)

Anche la Volta a Catalunya 2020 sarà costretta ad arrendersi al coronavirus. La notizia non è ancora ufficiale, ma secondo quanto appreso da SpazioCiclismo alcune squadre sono state già informate e presto la decisione dell’organizzazione dovrebbe essere resa pubblica.  In programma dal 23 al 29 marzo, la corsa iberica si dovrà così piegare all’impossibilità di correre nelle date previste la propria centesima edizione, viste anche le disposizioni del governo spagnolo previste per le manifestazioni sportive all’aperto con più di mille persone. Nello specifico per il ciclismo, la federazione nazionale locale ha comunicato la necessità di transennare e chiudere l’accesso al pubblico alle zone di partenza e arrivo, con eventuali misure precauzionali anche lungo il percorso.

Contattata dalla nostra redazione, l’organizzazione di corsa tramite il suo segretario generale ha smentito che la decisione sia stata ancora presa ufficialmente, ammettendo chiaramente tutte le difficoltà del caso e che si tratta di una possibilità concreta viste le attuali disposizioni del Governo (senza dimenticare possibili ulteriori misure che possono essere prese nei dieci giorni che ancora mancano al via della prima tappa, ci aggiungiamo noi, consapevoli dell’evoluzione del contagio che stiamo vivendo nel nostro paese). Intanto il direttivo ha dovuto comunque annullare la presentazione del documentario “Volta”, in cui si raccontava la lunga storia della corsa catalana, pronta a festeggiare un traguardo storico. Di certo non un segnale incoraggiante, ma d’altro canto una edizione così speciale merita condizioni probabilmente migliori, per una festa che deve essere anche del pubblico locale.

Ad ogni modo, nel caso in cui possa riuscire ad arrivare a quello che appare un improbabile dietrofront rispetto a queste indicazioni (magari con il supporto di ASO che sta riuscendo a portare avanti la Parigi-Nizza – scenario che appare l’unica opzione ancora plausibile, seppur ancora remota), secondo quanto appreso da SpazioCiclismo almeno una squadra (mentre altre stanno valutando una decisione simile) ha già deciso di non partecipare alla corsa iberica, per senso di responsabilità civile. La Spagna, come altri paesi d’Europa, attualmente sta vivendo una prima fase paragonabile a quella dell’Italia nelle scorse settimane e anche nel nostro sport il percorso sembra essere lo stesso purtroppo (anche riguardo le preoccupazioni delle squadre).

Alla speranza dei primi giorni, alla voglia (e necessità per certi versi) di provare a correre comunque, con il passare dei giorni si sta sostituendo la rassegnazione per una decisione inesorabile, come dimostrato dall’esperienza nel nostro paese, che non è più considerato un caso unico, ma si è ormai capito che si tratta di una questione molto più vasta. E lo confermano anche le prime decisioni arrivate anche da corse in Francia, Portogallo e Croazia, per quanto di un’altra categoria e potenzialmente con altre possibilità logistiche, economiche e di supporto.

La conferma ufficiale delle nostre anticipazioni sono giunte nel pomeriggio, quando l’organizzazione ha confermato che l’evento non si svolgerà nelle date previste. “Abbiamo cercato fino alla fine di realizzare la celebrazione di questa edizione così speciale come previsto, ma ora le misure di prevenzione e le misure di sicurezza per la salute dei corridori, squadre e pubblico hanno la priorità sulla corsa”, si legge nel comunicato ufficiale nel quale gli organizzatori fanno sapere di aver richiesto nuove date all’UCI nella speranza di poter comunque correre nel corso del 2020. “Altrimenti, lo faremo nel 2021”, aggiungono ricordando come si tratterebbe del primo stop della storia della corsa dal 1939, pochi mesi dopo la fine della Guerra Civile.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.