Tokyo 2020, il CIO annuncia: “Intensificheremo la pianificazione dell’evento: possibile il rinvio, non la cancellazione”

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 per ora non cambiano data. Ma il CIO sta iniziando a prendere in considerazione l’ipotesi. Il Comitato Olimpico Internazionale ha appena pubblicato un annuncio ufficiale sul proprio sito, in cui rivela che intensificherà la pianificazione dell’evento e ammette di prendere in considerazione l’ipotesi del suo rinvio, in collaborazione con le autorità locali. Il fattore determinante sarà, naturalmente, l’evolversi della diffusione del coronavirus, in leggero calo in Giappone ma sempre più diffuso in diversi Paesi del mondo. Rimane comunque esclusa la cancellazione definitiva dell’evento, che nella peggiore delle ipotesi sarebbe posticipato alla prossima estate o a quella del 2022.

“Per salvaguardare la salute di tutti i coinvolti e contribuire al contenimento del Covid-19” si legge nella nota emanata sul sito “la direzione del CIO ha oggi annunciato che intensificherà la sua pianificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Gli scenari della pianificazione riguardano modifiche agli attuali piani operativi per i Giochi oltre il 24 luglio e cambiamenti per la data d’inizio dei Giochi. Questo passo permetterà una migliore visibilità dell’incredibilmente rapido sviluppo della situazione sanitaria mondiale e in Giappone. Servirà come base per la migliore decisione, nell’interesse di atleti e di tutti gli altri coinvolti”.

Il CIO sta considerando i diversi fattori, tra i miglioramenti della situazione in Giappone e il peggioramento nel resto del mondo. Il problema potrebbe riguardare soprattutto l’altissimo numero di prenotazioni negli hotel, che provocherebbero un enorme danno economico, e la difficoltà nel modificare il calendario sportivo di 33 sport olimpici. Il Comitato ha però annunciato la stretta collaborazione con le autorità giapponesi e le diverse Federazioni Internazionali, in un dialogo che proseguirà nelle prossime settimane per approdare alla decisione ritenuta migliore per tutti.

Nel comunicato si legge anche che “La direzione del CIO sottolinea che l’annullamento dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 non risolverebbe alcuno dei problemi o aiuterebbe nessuno. Quindi la loro cancellazione non è nell’agenda“. Si tratterà dunque di saper aspettare il momento migliore per svolgere l’evento, che potrebbe avvenire a luglio come a novembre, o in una delle prossime estati. Per ora però non resta che rimanere a casa ed evitare il rischio di aumentare il contagio.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.