© Sirotti

Tokyo 2020, Annemiek Van Vleuten: “Non sapevo ci fosse un’altra davanti” – Anna van der Breggen: “Ci avevano dato un gap di un minuto e mezzo”

Clamorosa beffa per Annemiek Van Vleuten a Tokyo 2020. L’atleta neerlandese ha conquistata la medaglia d’argento nella prova in linea, ma ha esultato come se avesse vinto l’oro quando ha tagliato il traguardo. Il motivo dell’esultanza però non è da ricercare nel fatto che una medaglia olimpica era praticamente l’unica cosa che mancava nella sua bacheca, ma nel fatto che era davvero convinta di aver vinto l’oro. L’atleta neerlandese, infatti, non sapeva di avere ancora la vincitrice Anna Kiesenhofer davanti a lei e l’ha confermato in un dialogo con il suo allenatore pescato dalle telecamere dopo l’arrivo.

“Non lo sapevo. Mi sbagliavo. Non lo sapevo” sono le parole di una disperata Van Vleuten, a cui hanno fatto eco quelle della compagna Anna Van der Breggen alla tv neerlandese: “Nel finale non puoi andare all’ammiraglia, e l’ultimo gap che ci hanno dato era di 1’30” e credevamo che quella fosse la testa della corsa. Quindi abbiamo provato a prendere quel gruppo, non a spingere ulteriormente”. A conferma della confusione nelle selezioni nel gruppo inseguitore c’è anche l’intervista di Lizzie Deignan alla BBC, anche lei convinta della vittoria dell’atleta dei Paesi Bassi.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.