Tour de France 2021, Peter Sagan: “Obiettivo successi di tappa e maglia verde. Il mio futuro? Non posso parlarne, ma non dipende dal Tour”

© Sirotti

Doppio obiettivo per Peter Sagan al Tour de France 2021. Nella conferenza stampa di presentazione della corsa, infatti, lo slovacco della Bora-Hansgrohe (diventato domenica scorsa campione nazionale) ha spiegato che prendere il via della Grande Boucle con l’obiettivo di lottare per i successi di tappa e di provare a ottenere la maglia verde (sarebbe l’ottava della sua carriera), nonostante una concorrenza particolarmente agguerrita. Il tre volte iridato, invece, è rimasto più abbottonato sul suo futuro (la TotalEnergies sembra poter essere la sua prossima destinazione), spiegando di non poterne ancora parlare, ma precisando che il suo rendimento al Tour de France non inciderà su questo.

“Questo è il mio decimo Tour – ha spiegato – Mi aspetto di fare il meglio possibile con il mio team. La prima cosa sono i successi di tappa e poi c’è la maglia verde se possibile. Come abbiamo visto lo scorso anno (quando Sam Bennett riuscì a batterlo – ndr), vincere la maglia verde non è così facile. Vedremo come andrà. La prima tappa? Io farò sempre del mio meglio, ma ci sono un sacco di corridori che saranno interessati. Magari non i velocisti puri, ma penso a corridori come Alaphilippe, Colbrelli e altri, magari anche io. Dipende da come andrà la corsa”.

Infine, il classe ’90 ha parlato del suo futuro: “Tutti sanno che non posso parlare del futuro fino al 1 agosto, ma tutti continuano a parlarne e farmi domande. Ma io non posso rispondere. Ne ho ancora e non penso che il mio futuro cambierà se il Tour dovesse andare bene o male. Non ho nulla da dimostrare. Voglio solo fare del mio meglio. Vedremo in seguito cosa accadrà in futuro”.

Altre Notizie

Questo sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e proporre prodotti in base agli utenti.

Info