© EF Education First

Bilancio Squadre 2020: EF Pro Cycling

Il 2020 è stato abbastanza positivo per la EF Pro Cycling. Nonostante la riduzione del calendario, la squadra statunitense si è portata a casa lo stesso numero di vittorie dell’anno precedente, pur diminuendo il numero di podi totali. Più della metà dei primi posti sono arrivati prima della lunga pausa provocata dal coronavirus, mentre i sette arrivati al rientro alle corse sono arrivati tutti nel WorldTour. La nota particolare di merito è quella di essere riusciti a timbrare il cartellino in tutti e tre i Grandi Giri, nei quali il team ha saputo confermare di poter essere una delle formazioni più interessanti con più frecce al proprio arco.

Cosa ha funzionato

Le soddisfazioni maggiori sono probabilmente arrivate dai giovani colombiani della squadra. Sergio Higuita ha iniziato la stagione alla grande vincendo il Campionato Nazionale in linea e  il Tour Colombia, proseguendo con il terzo posto alla surreale Parigi-Nizza, ultima corsa prima del lockdown. Tornato in Europa dopo il lungo periodo in isolamento in Colombia, si è concentrato esclusivamente sulla preparazione al Tour de France, che però lo ha visto ritirarsi durante la quindicesima tappa a causa di due cadute quando era sedicesimo in classifica generale, dopo esservi arrivato già in difficoltà visti i problemi fisici avvertiti già in precednza. L’altro protagonista colombiano di questa stagione è stato Daniel Martinez, autore di una stagione di altissimo livello con il secondo posto al Tour Colombia alle spalle di Higuita, il successo al Giro del Delfinato e un buon Tour de France, coronato dal successo di tappa a Puy Mary, malgrado alcune difficoltà fisiche. Presentatosi anche alla partenza della Vuelta a España, non ha avuto il tempo di mettersi in mostra a causa del prematuro ritiro dopo la terza tappa, confermando anche una buona dose di sfortuna.

Il terreno di conquista preferito dalla squadra nella seconda parte della stagione sono stati i Grandi Giri, con Jonathan Caicedo e Ruben Guerreiro che sono stati protagonisti di due bei successi di tappa al Giro d’Italia, sull’Etna e a Roccaraso. Il portoghese si è ben distinto con molte altre belle prestazioni che gli hanno permesso di portarsi a casa anche la Maglia azzurra di miglior scalatore. La vera sorpresa è stata però quella del britannico Hugh Carthy che, dopo un Tour abbastanza anonimo votato più alla squadra, ha confermato i progressi evidenziati nel Giro 2019  con una grandissima Vuelta a España, in cui si è confrontato a viso aperto con i migliori, rimanendo in corsa per la Maglia Rossa fino alla fine. Terzo sul traguardo di Madrid, ha vinto la tappa più attesa sulle pendenze impossibili dell’Angliru e si è reso protagonista di una ottima cronometro, affermandosi come un completo corridore da GT.

Due vittorie alla fine le ha raggiunte anche il canadese Michael Woods, sfortunato e fortunato allo stesso tempo a rompersi il femore durante la Parigi-Nizza appena prima dello stop. Tornato a correre regolarmente a inizio agosto, ha disputato una ottima Tirreno-Adriatico e un discreto Mondiale, proseguendo con il terzo posto alla Freccia Vallone e il settimo alla Liegi. L’ultima corsa stagione è stata poi la Vuelta, nella quale non è riuscito a fare classifica dedicandosi alle fughe da lontano, che gli hanno permesso di vincere a Villanueva de Valdegovia e di rendersi prezioso al fianco del britannico.

È stata positiva anche la stagione di Magnus Cort Nielsen, partito bene prima del lockdown ma che poi ha stentato un po’ a ritrovarsi, disputando comunque una buona Vuelta in chiusura di stagione, riuscendo a conquistare anche lui un bel successo parziale. Soltanto una vittoria infine per Simon Clarke nella Drôme Classic di marzo, ma più volte coraggiosamente all’attacco al Giro d’Italia, e per Alberto Bettiol, vincitore di una cronometro all’Etoile de Bessèges. Forse all’italiano è mancato il successo pesante, ma si è reso comunque protagonista di una discreta campagna delle classiche, sfiorando il podio a Strade Bianche e Gand – Wevelgem.

Cosa non ha funzionato

Rigoberto Uran ha vissuto un’altra stagione senza acuti degni dei suoi momenti migliori. Il centro della sua annata è stato il Tour de France, nel corso del quale è rimasto in zona podio fino alla terza settimana, che lo ha visto scivolare negli ultimi giorni fino all’ottavo posto finale. Condizioni fisiche non perfette, dopo un inverno difficile, lo hanno probabilmente privato di quella resistenza che in passato aveva dimostrato di poter avere in terza settimana.

Non è riuscito a portare il contributo atteso nemmeno Tanel Kangert, che infatti il prossimo anno cambierà aria per provare a rilanciarsi con la Mitchelton-Scott. L’estone, dopo un promettente avvio di stagione con un secondo posto alla Faun-Ardèche Classic, non riesce a confermarsi nel post-lockdown, quando decide di saltare i campionati nazionali per concentrarsi sul Tour. La squadra però non vede in lui il livello giusto e decide di non convocarlo per poi dirottarlo sul Giro d’Italia, dove però vive tre settimane anonime con l’unico piazzamento che arriva con un settimo posto durante la cronometro del Prosecco.

Un altro corridore che lascerà il team è Sep Vanmarcke, dopo un’altra annata deludente. Se l’anno scorso il successo alla Bretagne Classic permetteva di salvare almeno parzialmente una stagione con più bassi che alti, quest’anno si fa fatica a trovare un suo buon risultato. Il nome del trentaduenne di Kortrjik, infatti, non compare mai nelle prime posizioni degli ordini di arrivo di questo 2020, salvo che per un anonimo decimo posto in volata nella terza frazione del BinckBank Tour. Nelle Classiche, specialità della casa, il miglior risultato è un diciassettesimo posto al Giro delle Fiandre, comunque staccato dal gruppetto che si è giocato il podio. Una involuzione preoccupante vista l’età che avanza.

Anche Kristoffer Halvorsen non ha vissuto la stagione che si aspettava, restando fermo in tutto il post-lockdown, visto che la sua ultima corsa risale a marzo. Il poco spazio in squadra ha spinto il norvegese a lasciare il team prima della scadenza del suo contratto nel 2021 e tornare a casa firmando per il prossimo anno con la Uno-X Norway, formazione Professional in cui potrà avere spazio e opportunità che cerca.

Non si sono messi in mostra nemmeno Jens Keukeleire Tejay Van Garderen, che però ha il merito di essere uno dei pochi corridori in gruppo a essere riuscito a portare a termine due GT in questo 2020, un’impresa che non gli riusciva dal 2017. Per entrambi, tanto lavoro di gregariato, anche se non sempre all’altezza delle aspettative.

Top/Flop

+++ Hugh Carthy
++ Daniel Martinez
+ Sergio Higuita
– Rigoberto Uran
— Tanel Kangert
— Sep Vanmarcke

Miglior Momento

In una stagione ricca di successi di prestigio non è così semplice trovare quello più importante. Per prestigio è sicuramente la conquista del Giro del Delfinato ad opera di Daniel Martinez, ma l’apice della stagione è probabilmente il trionfo di Hugh Carthy in cima all’Angliru, al termine di un attacco in cui il britannico ha saputo staccarsi di ruota tutti gli altri pretendenti al successo finale sulle arcigne pendenze di una salita ormai diventata tra le più famose al mondo. Con tre successi di tappa e il terzo posto finale, la corsa iberica è probabilmente stato l’apice della stagione di un team che ha dimostrato di poter essere regolarmente presente nei grandi appuntamenti.

Migliori Risultati

Vittorie
6/11/2020 DEN CORT NIELSEN Magnus GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 16 : Salamanca – Ciudad Rodrigo
1/11/2020 GBR CARTHY Hugh GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 12 : Pola de Laviana – Alto de l’Angliru
27/10/2020 CAN WOODS Michael GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 7 : Vitoria – Villanueva de Valdegovia
11/10/2020 POR GUERREIRO Ruben Antonio Almeida GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 9 : San Salvo – Roccaraso
5/10/2020 ECU CAICEDO CEPEDA Jonathan Klever GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 3 : Enna – Etna (Piano Provenzana)
11/09/2020 COL MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe GT1s Fra Tour de France, Tappa 13 : Châtel-Guyon – Puy Mary
9/09/2020 CAN WOODS Michael 2.WT1s Ita Tirreno – Adriatico, Tappa 3 : Follonica – Saturnia
16/08/2020 COL MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe 2.WT1 Fra Critérium du Dauphiné
1/03/2020 AUS CLARKE Simon 1.PS Fra Drôme Classic
16/02/2020 COL HIGUITA GARCIA Sergio Andres 2.1 Col Tour Colombia
16/02/2020 COL MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe 2.1s Col Tour Colombia, Tappa 6 : Zipaquira – Bogota/Alto El Verjon
14/02/2020 COL HIGUITA GARCIA Sergio Andres 2.1s Col Tour Colombia, Tappa 4 : Paipa – Santa Rosa de Viterbo
11/02/2020 Usa EF Pro Cycling 2.1s Col Tour Colombia, Tappa 1 : Tunja T.T.T.
9/02/2020 ITA BETTIOL Alberto 2.1s Fra Etoile de Bessèges, Tappa 5 : Alès – Montée de l’Hermitage I.T.T.
6/02/2020 DEN CORT NIELSEN Magnus 2.1s Fra Etoile de Bessèges, Tappa 2 : Milhaud – Poulx
2/02/2020 COL HIGUITA GARCIA Sergio Andres NC2 Col National Championships Colombia (Tunja) R.R.
30/01/2020 COL MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe NCT2 Col National Championships Colombia (Pesca) I.T.T.
Totale: 17
Secondi Posti
4/11/2020 CAN WOODS Michael GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 14 : Lugo – Ourense
25/10/2020 CAN WOODS Michael GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 6 : Biescas – Aramon Formigal
13/09/2020 POR GUERREIRO Ruben Antonio Almeida 2.WT1s Ita Tirreno – Adriatico, Tappa 7 : Pieve Torina – Loreto
16/08/2020 COL MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe 2.WT2 Fra Critérium du Dauphiné, Tappa 5 : Megève – Megève
29/02/2020 EST KANGERT Tanel 1.PS Fra Ardèche Classic
22/02/2020 AUS CLARKE Simon 2.1s Fra Tour des Alpes-Maritimes et du Var, Tappa 2 : Pégomas – Col d’Eze
16/02/2020 COL MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe 2.1 Col Tour Colombia
16/02/2020 COL HIGUITA GARCIA Sergio Andres 2.1s Col Tour Colombia, Tappa 6 : Zipaquira – Bogota/Alto El Verjon
9/02/2020 ITA BETTIOL Alberto 2.1 Fra Etoile de Bessèges
9/02/2020 DEN CORT NIELSEN Magnus 2.1s Fra Etoile de Bessèges, Tappa 5 : Alès – Montée de l’Hermitage I.T.T.
8/02/2020 AUS CLARKE Simon 2.1s Fra Etoile de Bessèges, Tappa 4 : Pont-du-Gard – Le Mont Bouquet
Totale: 11
Terzi Posti
8/11/2020 GBR CARTHY Hugh GT2 Esp Vuelta a España
15/10/2020 AUS CLARKE Simon GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 12 : Cesenatico – Cesenatico
2/10/2020 SUI BISSEGGER Stefan 2.WT2s Bel BinckBank Tour, Tappa 4 : Kanne – Kanne I.T.T.
30/09/2020 CAN WOODS Michael 1.WT2 Bel Flèche Wallonne
12/09/2020 DEN CORT NIELSEN Magnus 2.WT1s Ita Tirreno – Adriatico, Tappa 6 : Castelfidardo – Senigallia
10/09/2020 CAN WOODS Michael 2.WT1s Ita Tirreno – Adriatico, Tappa 4 : Terni – Cascia
7/09/2020 DEN CORT NIELSEN Magnus 2.WT1s Ita Tirreno – Adriatico, Tappa 1 : Lido di Camaiore – Lido di Camaiore
7/08/2020 SUI BISSEGGER Stefan 2.1s Fra Tour de l’Ain, Tappa 1 : Montréal-la-Cluse – Ceyzériat
12/07/2020 SUI BISSEGGER Stefan NCT3 Sui National Championships Switzerland (Belp) I.T.T.
15/03/2020 COL HIGUITA GARCIA Sergio Andres 2.WT1 Fra Paris – Nice
13/03/2020 COL HIGUITA GARCIA Sergio Andres 2.WT1s Fra Paris – Nice, Tappa 6 : Sorgues – Apt
16/02/2020 ECU CAICEDO CEPEDA Jonathan Klever 2.1 Col Tour Colombia
15/02/2020 GBR CARTHY Hugh 2.PSs Fra Tour de La Provence, Tappa 3 : Istres – Mont Ventoux/Chalet Reynard
9/02/2020 NED HOFLAND Moreno 2.1s Aus Herald Sun Tour, Tappa 5 : Melbourne – Melbourne
7/02/2020 DEN CORT NIELSEN Magnus 2.1s Fra Etoile de Bessèges, Tappa 3 : Bessèges – Bessèges
5/02/2020 NED HOFLAND Moreno 2.1s Aus Herald Sun Tour, Tappa 1 : Nagambie – Shepparton
2/02/2020 COL MARTINEZ POVEDA Daniel Felipe NC2 Col National Championships Colombia (Tunja) R.R.
Totale: 17
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.