© LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi

Giro d’Italia 2021: WildCard in arrivo, percorso slitta a febbraio

Appare ormai questioni di giorni per conoscere le squadre invitate al Giro d’Italia 2021. In programma dall’8 al 30 maggio, la prossima edizione della Corsa Rosa non ha ancora un percorso ufficiale, del quale al momento si hanno solo alcune indiscrezioni non sempre ben connesse fra loro, ma RCS Sport sembra comunque intenzionata a rispettare quelli che sono i tempi tradizionali per la presentazione delle WildCard. La decisione viene infatti solitamente ufficializzata intorno alla metà del mese di gennaio, per permettere alle squadre di organizzarsi e prepararsi al meglio, e quest’anno non sembra fare eccezione, anche se non si conosce ancora il tracciato.

D’altro canto, le squadre Professional in cerca di invito non hanno certo bisogno di conoscere i dettagli sulle tappe per sapere di voler partecipare alla Corsa Rosa, partendo ovviamente dalle italiane, tornate ad essere quattro con l’aggiunta di Eolo – Kometa ad Androni – Sidermec, Bardiani CSF Faizanè e Vini Zabù. Con la Alpecin – Fenix che ha deciso di usufruire del suo invito automatico conquistato grazie alla prima posizione tra le professional nell’UCI WorldRanking 2020, le squadre già certe di essere al via sono dunque venti, lasciando così solamente due posti a disposizione per le altre squadre della seconda divisione. La più temuta rivale delle formazioni italiane è la Arkéa – Samsic di Nairo Quintana, squadra che a livello sportivo non ha rivali nella categoria nei grandi giri, che rischierebbe di lasciare così alle italiane un solo invito. Appare più difficile che Mauro Vegni e i suoi possano invitare la Gazprom – Rusvelo, che malgrado un buon organico e una importante componente italiana, non sembrano avere neanche quest’anno le giuste carte in mano.

In questo periodo sarebbe dovuto essere presentato anche il percorso, ma la presentazione ufficiale appare ormai certo slitterà almeno di altre due settimane. Con le condizioni sanitarie nel paese e le relative restrizioni, il lavoro di RCS Sport non è dei più semplici in questo periodo, portando così a questo nuovo rinvio. Non si conosce ancora una data precisa, ma appare plausibile che, come ogni anno, verrà prima presentata la Grande Partenza, che ormai sembra certo sarà a Torino. Solo in seguito si procederà con  l’appuntamento, necessariamente virtuale vista la situazione, per conoscere l’intero tracciato.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.