© Sirotti

Bora-hansgrohe, Rafał Majka vuole lottare per il podio al Giro d’Italia 2020

Rafał Majka è pronto a dare battaglia ai più grandi. Il polacco della Bora-hansgrohe, in occasione della presentazione della sua squadra, ha sciolto le riserve su quello che sarà il suo programma per il 2020. Il 30enne, sesto l’anno scorso al Giro d’Italia, ha nel mirino proprio al prossima Corsa Rosa, appuntamento rivestito sempre di un grande significato nell’animo del polacco, che è un corridore regolare ed efficace cui però, negli anni passati, è mancato un qualcosa che gli permettesse di essere al livello degli avversari da podio nelle grandi corse a tappe. Per il 2020, però, Majka nutre nuove, considerevoli, speranze.

“Sono molto soddisfatto del mio 2019. Venivo da qualche anno difficile e spesso ho avuto sfortuna nei momenti decisivi – ha dichiarato lo scalatore polacco –  La scorsa stagione, però, è stata differente e sono stato in grado di dimostrare che posso competere con i migliori. Potevo forse ottenere un risultato migliore alla Vuelta a España (ha chiuso sesto, come al Giro d’Italia – ndr)  e così orienterò gran parte della mia preparazione all’essere nella lotta per un posto sul podio in un Grande Giro nel 2020. Sarebbe un sogno se potessi farlo al Giro d’Italia, perché amo quella corsa in modo particolare. I tifosi sono incredibili e l’atmosfera in Italia è sensazionale”.

Majka ha comunque qualche nodo da sciogliere in vista dell’inizio del 2020: “Non so ancora con quale gara inizierò la stagione – ha confessato a Naszosie – Sto valutando Maiorca e la Vuelta a San Juan, in Argentina. Poi andrò probabilmente ad Abu Dhabi per il UAE Tour. Dopo questa gara affronterò due periodi di allenamento in montagna e poi inizierò la parte principale della stagione con la Volta a Catalunya; questa volta rinunciò a Tirreno-Adriatico e Parigi-Nizza. Poi, farò le prove generali per il Giro, come nel 2019, al Tour of the Alps (nello scorso fu, quasi incredibilmente, sesto anche in quella generale – ndr)”.

La seconda parte di stagione di Majka ha un punto fermo, ovvero i Giochi olimpici di Tokyo. Ancora qualche dubbio, invece, sull’appuntamento che precederà la corsa a cinque cerchi: “Dopo il Giro, mi piacerebbe andare al Tour de France per lottare per le vittorie di tappa. Più probabilmente, però, andrò al Giro di Polonia. Poi Tokyo e infine prenderò di nuovo parte alla Vuelta a España. Di solito lì mi trovo bene e penso che, nonostante le tante gare che farò, sarò in grado di ottenere un buon risultato”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.