© LaPresse - Fabio Ferrari

Giro d’Italia 2018, Presentazioni Squadre: Sunweb

La Sunweb parte in questo Giro d’Italia 2018 con l’uomo di riferimento per tutto il gruppo. Campione uscente, Tom Dumoulin è pronto a difendere il successo dello scorso anno per dimostrare a se stesso e a tutto il pubblico di essere ulteriormente migliorato e di poter tenere testa a un percorso con salite molto impegnative come quello di questa edizione. Dopo il successo della passata stagione davanti a Quintana e Nibali l’arduo compito di ripetersi lo vede affrontare un’asticella ancor più alta, ma si presenta con grandi motivazioni e una forma crescente, che spera di far valere sin dal primo giorno. Le cronometro saranno la sua arma in più, ma in salita ha già dimostrato di non aver nulla da invidiare ai rivali.

Al fianco della Maglia Rosa 2017 ci saranno soltanto due uomini reduci dalla cavalcata vincente della passata edizione, l’esperto neerlandese Laurens Ten Dam e lo statunitense Chad Haga, entrambi gregari preziosissimi quando la strada inizia a salire. Un altro elemento di esperienza è rappresentato da Roy Curvers, 38 anni suonati ma al suo primo Giro d’Italia dopo una Vuelta e sei Tour de France di fila. Sarà uno degli elementi più preziosi invece in pianura avendo alle spalle una lunga trafila di corse al servizio degli sprinter e delle ruote veloci.

Il resto della formazione è invece votata alla gioventù con il quasi 23enne Chris Hamilton e i due talentuosi Louis Vervaeke e Sam Oomen, tutti elementi preziosi in salita, arrivati in squadra proprio nell’ottica del rinnovamento e della trasformazione del team in una squadra da grandi giri. Il belga, 24 anni, è un discreto scalatore e potrà rivelarsi utile soprattutto nelle tappe miste, cercando di far fruttare il cambio di squadra per far emergere un talento sinora mai realmente espresso. Il neerlandese, invece, è a soli 22 anni una delle grandi promesse del ciclismo internazionale per quanto riguarda le corse a tappe e sarà chiamato a portare a termine il suo primo GT ed, eventualmente, a recitare un ruolo importante in ottica maglia bianca, sempre che abbia ancora energie a disposizione dopo aver scortato il capitano, di cui sarà l’ultimo uomo.

Conclude la selezione il 23enne Lennard Hofstede, anche lui chiamato a concludere il suo primo GT. Corridore abbastanza completo, in questo inizio di stagione si è visto poco, accumulando meno di venti di corsa sinora, senza risultati di rilievo. Spesso ritirato, ha dovuto comunque svolgere parecchio lavoro sporco in favore della squadra, quello che presumibilmente lo aspetta anche in questo mese di maggio.
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.