© ASO

Total Direct Energie, Niki Terpstra “indisponibile per circa 10-12 settimane”

Circa tre mesi di stop per Niki Terpstra. È questo il pesante bilancio della caduta in allenamento del corridore neerlandese, causata da alcune oche che gli hanno tagliato la strada. Un impatto violento quello del portacolori della Total Direct Energie che ha perso conoscenza dopo la caduta. Trasportato d’urgenza con l’eliambulanza in ospedale, ha riportato trauma cranico, frattura della clavicola, contusione dorsale e un pneumotorace per il quale è necessario un drenaggio. Immediatamente ricoverato nel reparto di terapia intensiva, dove si trova ancora, potrà tornare a casa fra qualche giorno, ma lo stop a cui dovrà essere sottoposto è purtroppo piuttosto lungo, dovendo così saltare il Tour de France, con la speranza di poter comunque rientrare per le classiche del Nord, in programma ad ottobre.

“Per questo tipo di traumi così importanti, la durata dell’indisponibilità è di circa 10-12 settimane“, spiega infatti il medico sociale Hubert Long. Già reduce da un 2019 difficile sempre per infortunio con i ritiri da Giro delle Fiandre e Tour de France, era riuscito a riprendersi e si stava preparando al meglio per la ripresa delle competizioni.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.