© Sirotti

Klasika de Amorebieta 2019, Betancur torna a vincere: “Nuove motivazioni per i miei prossimi obiettivi”

Quando meno ce lo si aspettava, Carlos Betancur è tornato a vincere. L’ex astro nascente del ciclismo colombiano si è aggiudicato la Klasika de Amorebieta 2019 che, pur non presentando una concorrenza irresistibile, ha dato l’opportunità all’ex corridore dell’Ag2r La Mondiale di alzare nuovamente le braccia al cielo, dopo tre anni di astinenza. Vincitore della Parigi-Nizza 2014 e maglia bianca al Giro d’Italia l’anno precedente, Betancur non ha mai dato continuità alle grandi prestazioni dei primi anni da professionista e si è ritrovato ad essere uno dei tanti gregari della Movistar.

Con un sussulto d’orgoglio, però, il 29enne di Ciudad Bolivar è tornato a colpire: “Questa è una corsa a cui partecipiamo sempre con grande impegno e fortunatamente siamo riusciti a lavorare per la vittoria – spiega – Dopo la salita di Autzagane, era chiaro che io e Eduard Prades (poi terzo, ndr) ce la saremmo dovuta giocare allo sprint, e alla fine è andata bene”.

A provare a mettergli il bastone tra le ruote c’erano i suoi connazionali Carlos Quintero (Manzana Postobon) e il talento emergente Sergio Higuita (Fundacion Euskadi), ai quali ha voluto regalare i suoi complimenti: “È stato bello lottare con due colombiani. L’abbraccio che ho dato loro, in particolare a Higuita, è un riconoscimento per il suo grande talento e un applauso alle squadre che credono in questi corridori. Dopo le tante batoste che ho preso, questa vittoria mi aiuta e mi da nuove motivazioni in vista dei prossimi obiettivi“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.