Campionati Italiani 2022, Filippo Zana: “Eravamo la squadra più numerosa e quindi dovevamo provare qualcosa. È stato tutto perfetto oggi”

Il nuovo campione italiano è Filippo Zana. Avvantaggiatosi a poco meno di 50 chilometri dal traguardo di Alberobello assieme ad altri corridori, il 23enne veneto si è poi imposto allo sprint su Lorenzo Rota (Intermarché-Wanty-Gobert), Samuele Battistella (Astana Qazaqstan) e Andrea Piccolo (Drone Hopper-Androni Giocattoli), andando così a succedere nell’albo d’oro a Sonny Colbrelli. Il corridore della Bardiani CSF Faizanè è così riuscito a finalizzare al meglio la grande gara di cui è stata protagonista la formazione Professional italiana, conquistando così un nuovo successo dopo quello ottenuto due settimane fa all’Adriatica Ionica Race.

“Non ci credo ancora – le prime parole di Zana, molto emozionato, subito dopo l’arrivo – Ho dato tutto e sono riuscito a vincere l’Italiano. Non ci credo, sono contentissimo e ringrazio tutta la squadra. Sono felicissimo”.

Il 23enne ha poi sottolineato la perfetta tattica della Bardiani, che è riuscita a sfruttare la superiorità numerica per inserire almeno un uomo in tutte le azioni importanti: “Penso che eravamo la squadra più numerosa e quindi dovevamo provare qualcosa. Siamo riusciti ad andare subito in fuga, poi io sono riuscito a entrare nella fuga giusta quando siamo entrati nel circuito. È stato tutto perfetto oggi“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button