© Sirotti

Bilancio Squadre 2018: Burgos-BH

Non è stata di certo memorabile la prima stagione tra le Professional Continental della Burgos-BH. Nata nel 2006 come Viña Magna-Cropu, la formazione spagnola ha fatto parlare di sé più per le vicende extrasportive che non per i risultati ottenuti su strada. Al termine del 2018 i podi ottenuti si contano infatti sulle dita di una mano, con un solo corridore ad aver ottenuto quattro dei cinque risultati tra i migliori tre. Tre sono state anche le corse in cui sono stati distribuiti, tutte a tappe: due in Asia e una in Europa. Sulle cronache, però, la squadra di Julio Izquierdo è finita soprattutto per le vicende di doping che l’hanno riguardata e che hanno messo a repentaglio la sua permanenza tra i professionisti.

Cosa ha funzionato

La conferma di appena sei dei quattordici elementi della passata stagione, dettata dalla necessità di elevare il tasso tecnico in previsione dell’approdo tra i professionisti, non si è tradotto in progressi tangibili sotto il profilo dei risultati. Non a caso la dote maggiore l’ha prodotta proprio uno degli uomini rimasti in squadra, quel Daniel Lopez Parada unico in grado di alzare le braccia al cielo. Il 24enne iberico ci è riuscito ad inizio agosto facendo una tappa del Qinghai Lake Tour in una volata nella quale l’avversario più accredito e noto era senza dubbio Juan José Lobato. Lo sprinter di La Coruña si è inoltre messo in luce con il secondo posto ottenuto il giorno precedente e con i due terzi messi a referto nel Tour of Taihu Lake che ha rappresentato il tramonto del calendario per tutto il team.

Invitata in cinque appuntamenti WorldTour (Vuelta a Catalunya, Giro dei Paesi Baschi, Classica di San Sebastian, Vuelta a España e Giro di Turchia), con ovvia predominanza degli eventi spagnoli, la squadra ha conseguito il risultato più prestigioso proprio in Catalogna, quando Diego Rubio si è inserito nell’azione giusta in occasione della sesta tappa della corsa arrendendosi a Maximilian Scachmann (Quick-Step Floors) nello sprint a due.

Cosa non ha funzionato

L’allestimento di un roster fortemente nazionalista, con 13 corridori su 20 nati in Spagna, non ha portato risultati tangibili nelle gare dislocate sul territorio e, ovviamente, ancor meno nel resto del calendario continentale. L’età media non certo elevata del collettivo, con appena due over 30 ai nastri di partenza della stagione e tre nati negli anni ’80 al suo epilogo, si traduce in mancanza di esperienza nelle fasi cruciali delle corse e in scarso peso specifico negli appuntamenti più importanti.

In tal senso può aiutare l’innesto, avvenuto però soltanto in corso d’opera, di una pedina smaliziata e con trascorsi interessanti come il neerlandese Jetse Bol, chiamato a sostituire un Matvey Mamykin che non è riuscito a ristabilirsi dai problemi fisici che lo hanno bloccato negli ultimi due anni. Nel complesso il rendimento della compagine, e dei singoli al suo interno, ha lambito la sufficienza, ma esclusivamente per la determinazione nell’animare le gare in cui ci si è schierati al via. Troppi, infatti, sono stati i periodi in cui nessun corridore è riuscito a inscrivere il proprio nome nelle posizioni di vertice di un ordine d’arrivo.

Top/Flop

+++ Daniel Lopez Parada
++ Diego Rubio
+ Oscar Cabedo
– Jordi Simon
— José Mendes
— Matvey Mamykin

Miglior Momento

Il secondo posto ottenuto da Diego Rubio nella sesta della Vuelta a Catalunya ha rappresentato il miglior risultato in uno dei cinque appuntamenti World Tour per i quali la squadra ha ricevuto la Wild Card. Non è andata altrettanto bene alla Vuelta, con il settimo posto di Oscar Cabedo ad Alfacar come performance più rilevante.

Migliori Risultati

Vittorie
3/08/2018ESPLOPEZ PARADA Daniel2.HCsChnTour of Qinghai Lake, Stage 12 : Yinchuan – Yinchuan
Totale: 1
Secondi Posti
2/08/2018ESPLOPEZ PARADA Daniel2.HCsChnTour of Qinghai Lake, Stage 11 : Zhongwei – Zhongwei
24/03/2018ESPRUBIO HERNANDEZ Diego2.WT2sEspVolta a Catalunya, Stage 6 : Pobla de Segur – Torrefarrera
Totale: 2
Terzi Posti
11/10/2018ESPLOPEZ PARADA Daniel2.1sChnTour of Taihu Lake, Stage 4 : Jiangyan – Jiangyan
8/10/2018ESPLOPEZ PARADA Daniel2.1sChnTour of Taihu Lake, Stage 1 : Wuxi – Wuxi
Totale: 2
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.