© Bardiani - CSF

CicloMercato 2020, la NIPPO-Fantini verso la fusione con la Bardiani-CSF?

La nuova riforma del ciclismo professionistico promossa dall’UCI sta mettendo sotto pressione tutta la categoria Professional. Il possibile aumento del numero di squadre WorldTour da 18 a 20, con la conseguente riduzione delle WildCard disponibili per i maggiori eventi del calendario internazionale, è visto come una seria minaccia alla sopravvivenza di molte squadre della categoria inferiore. Tanto che la Corendon Circus ha già cominciato a parlare di fusione e la Hagens Berman Axeon di mancato rinnovo della licenza in quanto senza prospettive di WildCard. Per quanto riguarda il panorama italiano, non si sono fatte attendere innanzitutto le rimostranze del combattivo Gianni Savio a nome della Androni – Sidermec.

Dal fronte Bardiani-CSF e NIPPO-Vini Fantini-Faizanè comincia invece a farsi strada l’ipotesi di una fusione per poter dare vita a un soggetto più forte dal punto di vista sportivo ed economico. Secondo quando riportato con toni certi oggi da La Gazzetta dello Sport, sembra ormai a un passo la chiusura della squadra italo-giapponese, con lo sponsor che andrà a rafforzare la struttura della squadra dei Reverberi. Uno scenario ancora completamente da definire e che potrebbe chiaramente variare molto nella sua eventuale definizione definitiva. Ma, se dovesse essere confermato nel tempo, un chiaro segnale di una sofferenza del movimento italiano ad una situazione al momento preoccupante.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.