© Bettini

Operazione Aderlass, l’UCI squalifica Alessandro Petacchi per due anni

In un comunicato apparso questa mattina, l’Unione Ciclistica Internazionale ha annunciato la squalifica di Alessandro Petacchi. L’ex corridore, ritiratosi ormai quattro anni fa, è stato squalificato per due anni per le violazioni alla normativa antidoping commesse nel 2012 e nel 2013 (uso di metodi o sostanze proibite), dopo essere stato implicato nell’Operazione Aderlass, la massiccia operazione antidoping che ha sconvolto soprattutto il mondo dello sport austriaco (e che ha portato alla squalifica di Stefan Denifl e di altri corridori).  Coinvolto dal dottor Mark Schmidt, medico della Milram quando Petacchi correva con la squadra tedesca (coinvolgimento che il 45enne ha sempre negato), lo spezzino era stato sospeso a maggio sia dall’UCI che dalla squadra RAI per il Giro d’Italia, dove aveva il ruolo di commentatore tecnico durante la telecronaca. Petacchi vedrà quindi terminare il suo periodo di squalifica il 14 maggio 2021.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.