© Jumbo-Visma

Ciclocross, Roland Liboton critica van der Poel, Van Aert e Pidcock: “Devono scegliere”

Roland Liboton si è mostrato decisamente contrario alla presenza degli stradisti nei campi del ciclocross. La critica è ovviamente rivolta a Mathieu van der Poel,  Wout van Aert e Tom Pidcock che a suo avviso devono fare delle scelte e non portare avanti due carriere parallele. Il quattro volte iridato nel fango del ciclocross ha espresso il suo parete a nieuwsblad.be, sostenendo che questo va contro l’interesse dello sport: la maggior freschezza di questi corridori al momento dei Campionati mondiali di ciclocross finirebbe per penalizzare i corridori che hanno entusiasmato il pubblico in tutte le gare della stagione.

Chiunque non corra almeno dieci gare di ciclocross non dovrebbe essere ammesso ad un campionato – ha dichiarato il fiammingo – Non credo sia possibile che corridori che si sono presi cura di garantire lo spettacolo per tutta la stagione nella Coppa del Mondo improvvisamente debbano competere con corridori più freschi. Io obbligherei questi uomini a disputare un certo numero di corse. Se non lo fanno, non dovrebbero essere permesso selezionarli per i campionati nazionali e mondiali”.

“Per come è adesso, Eli Iserbyt e Toon Aerts non diventeranno mai campioni del mondo – ha aggiunto – E questo è un peccato. Questi uomini hanno dato vita a bellissimi duelli per l’intera stagione. Sarebbe bello anche per gli organizzatori che la maglia iridata fosse sempre presente. Questo adesso non accade e penso sia anche il motivo per cui gli spettatori se ne vanno. Vedremo la maglia di campione nazionale belga di Van Aert probabilmente solo a inizio dicembre e quella di campione del mondo di van der Poel anche dopo”.

Il classe 1957 ha invitato, quindi, van Aert, van der Poel e Pidcock ad abbandonare una delle due carriere: “Devono scegliere, non possono continuare entrambi i percorsi. O sei un corridore da strada o sei un ciclocrossista. È impossibile combinare le due cose. Devono mostrare rispetto per quei corridori che si lanciano nel fango due volte a settimana per settimane“.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *