© Sirotti

Astana, Lopez: “È stato un anno fantastico”

Stagione dai due volti per Miguel Angel Lopez. Dopo una prima parte di 2017 da dimenticare per via di un infortunio rimediato in allenamento, il colombiano è riuscito a mettersi in mostra alla Vuelta a España, nella quale ha centrato due vittorie di tappe e chiuso la classifica generale in ottava posizione, dimostrandosi in alcuni momenti come uno degli scalatori più in forma e temibili del gruppo, finalmente dimostrando il suo enorme potenziale che sinora era rimasto sempre un po’ soffocato dalla sfortuna.

Tornando con la mente alle difficoltà affrontate e ai risultati comunque ottenuti ai microfoni di Mundo Ciclistico, il bilancio dello scalatore della Astana si rivela chiaramente positivo: “Nonostante i pochi giorni di corsa è stato un anno fantastico e ho disputato una buona stagione. Sono soddisfatto. Dopo i problemi che ho avuto non pensavo che la stagione potesse andare in questo modo”.

Per il colombiano il 2018 sarà un anno molto importante visto che sarà uno dei due uomini di punta della squadra kazaka nei Grandi Giri. Proprio per questo motivo si pensava inizialmente di poter vedere Lopez come capitano al Giro d’Italia 2018, ma Alexandre Vinokourov aveva già aperto anche ad altre possibilità e la decisione finale deve essere ancora presa, come conferma lo scalatore di Pesca: “A dicembre ci sarà un nuovo ritiro della squadra che servirà per decidere il calendario”.

Vedi Anche

I 10 neopro’ più attesi del 2018, 10-9: Fabbro e Riabushenko

Come ogni anno, per alcuni corridori la prossima stagione sarà la prima nel ciclismo che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *