Yorkshire 2019, la federazione colombiana si lamenta con l’UCI per la mancata assistenza a German Gomez

L’immagine di German Gomez in lacrime a bordo strada è stata una di quelle più significative della prova in linea juniores del mondiale di Yorkshire 2019. Il colombiano aveva forato quando mancavano 80 chilometri alla conclusione e si trovava nel gruppo con tutti i migliori. L’ammiraglia colombiana, però, in condivisione con Cile e Uruguay era rimasta alle spalle di un altro gruppetto per soccorrere un corridore uruguaiano finito in terra e non aveva ricevuto il benestare dall’UCI per passare. Tuttavia, nemmeno le ammiraglie del cambio neutro si sono fermate a soccorrere Gomez, che dopo alcuni istanti è scoppiato in lacrime e in preda alla disperazione ha cominciato a incamminarsi a piedi con la ruota in mano.

In quel momento ero disperato e impotente. Ero frustrato e triste, perché mi sentivo bene – ha dichiarato il diciottenne al termine della corsa – Ero nel gruppo con i favoriti e potevo restarci. Quando ho cominciato a camminare, non stavo pensando. L’adrenalina era la massimo e ho pensato che se avessi camminato qualche metro, poi avrei avuto meno metri da recuperare”.

L’atleta alla fine è stato assistito dalla sua ammiraglia dopo ben quattro minuti, quando ormai le sue speranze di ottenere un risultato importane erano già svanite. La situazione non ha ovviamente fatto piacere alla federazione colombiana, che nella persona del suo presidente Jorge Mauricio Vargas ha scritto una lettera all’UCI per chiedere spiegazioni.

Scopri l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.