© Sirotti

Yorkshire 2019, Eekhoff si rivolge al Tas contro la squalifica nella prova Under 23

I mondiali di Yorkshire 2019 si concluderanno in tribunale. Nils Eekhoff, corridore che ha rappresentato i Paesi Bassi nella prova in linea Under 23, ha infatti deciso di rivolgersi al Tas per contestare la squalifica che gli ha tolto la medaglia d’oro. Il neerlandese era stato escluso dall’ordine di arrivo dopo che la giuria dell’Uci aveva visionato un lungo video in cui si mostra il ritorno in gruppo del corridore, rimasto coinvolto in una caduta, agevolato da una prolungata scia nella propria ammiraglia. Il giovane atleta aveva poi vinto lo sprint della corsa, ricevendo la notizia della sua squalifica poco dopo. A quel punto la medaglia d’oro è stata assegnata all’italiano Samuele Battistella, che ora può essere indirettamente coinvolto dalla decisione del tribunale.

Il direttore generale della Federazione Ciclistica dei Paesi Bassi Thorwald Veneberg ha spiegato le ragioni del ricorso in un’intervista a Nos: “L’applicazione di questa regola dovrebbe essere differente. Nils deve comprendere perché questa decisione è stata presa in quel momento, dato che non abbiamo ancora ricevuto veramente una spiegazione. In questo modo, può essere che nasca ancora qualcosa da questa situazione. Chiediamo che i regolamenti e la loro applicazione siano esaminati attentamente. Poi vedremo quale sarà il risultato del nostro appello”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.