© UAE Team Emirates

Tour of Guangxi 2019, Aleksandr Riabushenko non ha rimpianti: “Ackermann era troppo forte, ma sono contento per il piazzamento”

Continua il finale di stagione molto positivo di Aleksandr Riabushenko. Il bielorusso della UAE Emirates, infatti, questa mattina ha concluso in seconda posizione la terza frazione del Tour of Guangxi 2019, alle spalle solo di un imbattibile Pascal Ackermann. Un risultato che viene dopo alcuni piazzamenti e la top 10 finale al Giro di Slovenia e, soprattutto, dopo l’importante successo alla Coppa Agostoni del mese scorso. Con il risultato odierno, il venticinquenne è ora terzo in classifica generale e, a seconda di come andrà la frazione di domani, il suo nome potrebbe diventare uno di quelli da tenere maggiormente sott’occhio per la vittoria finale.

“La tappa, con lo strappo posto vicino all’arrivo, era molto adatta alle mie caratteristiche – ha dichiarato il corridore sul sito della sua squadra al termine della frazione odierna – La squadra ha lavorato benissimo per imboccare lo strappo davanti e questo è stato molto importante per poi riuscire a scollinare il nostro buona posizione. In vista del traguardo ho notato che nel gruppetto di testa erano ancora presenti alcuni corridori molto veloci come Trentin e Ackermann, quindi ho cercato subito di prendere la ruota del tedesco e lanciarmi in volata”.

Il classe ’95 si è detto comunque soddisfatto del piazzamento ottenuto in una volata disputata solo per l’assenza nel gruppo di testa del compagno di squadra Fernando Gaviria, vincitore della prima tappa, ma staccato quest’oggi sullo strappo finale: “ Il velocista della Bora-hansgrohe è però troppo forte allo sprint, ma sono comunque contento per il piazzamento. Domani ci aspetta la tappa regina, vedrò fino a dove potrò spingermi in classifica generale”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.