© Sirotti

Tirreno – Adriatico 2017, tutti i ritiri

I primi ritiri nella Tirreno – Adriatico 2017 arrivano nel corso della prima tappa in linea. A lasciare la corsa sono ben tre corridori, fra i quali due della ORICA – Scott: Caleb EwanRoger Kluge. I due si sono fermati a circa 30 chilometri dalla conclusione per via di alcuni problemi di salute, che li hanno condizionati fin dai primi chilometri. Il terzo corridore a ritirarsi è stato Jurgen van den Broeck (Lotto NL – Jumbo), costretto a lasciare prima del dovuto la corsa per via di una caduta.

Al via della terza tappa non si presenta invece Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF), fermato da una forte sindrome influenzale. Tre ritiri invece durante la quarta frazione: Julian Arredondo (Nippo-Fantini) si arrende a problemi di salute che lo condizionano da qualche giorno, Patrick Bevin (Cannondale-Drapac), anche lui malato, e Nikolas Maes (Lotto Soudal), fermato dalla nausea.

Ben sette ritiri avvengono nella quinta frazione della Corsa dei Due Mari. Quattro avvengono già al via della tappa visto che Fabio Aru (Astana), Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale), Charles Planet (Novo Nordisk) e Romain Gioux (Novo Nordisk). Il corridore sardo è costretto ad alzare bandiera bianca condizionato da qualche problema di salute, in  particolar modo la forte tosse, che lo avevano già condizionato nella salita del Terminillo. Montaguti invece era finito a terra nella giornata precedente ed era riuscito a chiudere la tappa, nonostante una frattura di una costola che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca il giorno dopo. I due corridori della Novo Nordisk sono stati costretti al forfait per problemi di stomaco. Stessi problemi che hanno poi costretto al ritiro anche Fabio Calabria (Novo Nordisk) e soprattutto il secondo della classifica generale Adam Yates (ORICA – Scott), che hanno provato a stringere i denti e partire, ma sono stati costretti a salire in ammiraglia durante la tappa. Durante la tappa inoltre è arrivato anche il ritiro del lituano Ramunas Navardauskas (Bahrain -Merida).

Due corridori non si presentano al via della sesta tappa: Valerio Agnoli (Bahrain-Merida), per motivi personali, e Roman Kreuziger (Orica-Scott), colpito da un virus. Lo stesso che costringe il compagno Luke Durbridge (Orica-Scott) a mettere il piede a terra in corsa, lasciando la squadra australiana con soli tre corridori.

Alla cronometro conclusiva non partecipano invece Mark Cavendish (Dimension Data), Tim Wellens (Lotto Soudal) e Stefan Kung (BMC). I primi due non hanno niente da chiedere alla corsa e preferiscono prendersi un giorno aggiuntivo di riposo in vista della Milano – Sanremo, mentre il giovane elvetico poteva essere uno degli outsider del giorno, ma si è dovuto arrendere a una sindrome influenzale.

ELENCO RITIRATI TIRRENO – ADRIATICO 2017

TAPPA 1

TAPPA 2
Jurgen van den Broeck (Lotto NL – Jumbo)
Caleb Ewan (ORICA – Scott)
Roger Kluge (ORICA – Scott)

TAPPA 3
Alessandro Tonelli (Bardiani-CSF)

TAPPA 4
Julian Arredondo (Nippo-Fantini)
Patrick Bevin (Cannondale-Drapac)
Nikolas Maes (Lotto Soudal)

TAPPA 5
Fabio Aru (Astana)
Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale)
Charles Planet (Novo Nordisk)
Ramunas Navardauskas (Bahrain – Merida)
Adam Yates (ORICA – Scott)
Fabio Calabria (Novo Nordisk)
Romain Gioux (Novo Nordisk)

TAPPA 6
Valerio Agnoli (Bahrain-Merida)
Roman Kreuziger (Orica-Scott)
Luke Durbridge (Orica-Scott)

Tappa 7
Mark Cavendish (Dimension Data)
Tim Wellens (Lotto Soudal)
Stefan Kung (BMC)

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.