© Tim de Waele

Strade Bianche 2017, Van Avermaet: “Un piazzamento sul podio è sempre bello”

Greg Van Avermaet ha sfiorato il successo alla Strade Bianche 2017. Il Campione Olimpico ha colto il secondo posto nella corsa toscana, venendo battuto solamente da Michal Kwiatkowski. Subito dopo la premiazione sul podio, il portacolori della BMC ha ricostruito l’andamento della corsa, andando ad individuare i momenti decisivi: “È stata una corsa veramente dura visto che la gara si è infiammata molto presto per via di una caduta. La Lotto Soudal ha iniziato subito ad imporre un ritmo veramente duro da metà gara. In diverse occasioni ero in una posizione abbastanza critica, ma sono fortunatamente riuscito a rientrare sempre in testa”.

Il belga si è poi lamentato delle moto e di come possano aver condizionato la corsa: “Le moto erano ovunque oggi, anche quando ero nel secondo gruppo. Non è ovviamente colpa di Kwiatkowski, perché se le moto fossero state davanti a me, avrei fatto lo stesso. Bisogna fare qualcosa però a riguardo e imporre una distanza fra moto e corridori. Kwiatkowski era molto forte oggi, ma non era più forte degli altri. Ha fatto la mossa giusta ed ha aperto subito un gap. Noi abbiamo collaborato e cercato di fare il possibile, senza però riuscire a chiudere. Alla fine è arrivato un secondo posto e sono felice, perché un piazzamento sul podio è sempre bello“.

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

2 commenti

  1. quando ho letto “sarebbero state” sono caduto anch’io

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.