© Sirotti

Liegi-Bastogne-Liegi 2019, Sagan valuta il debutto nella corsa

Peter Sagan sta valutando il suo debutto nella Liegi-Bastogne-Liegi 2019. Il portacolori della Bora-Hansgrohe, che mai in carriera si è misurato nella Doyenne allungando, nella migliore delle ipotesi, la sua parentesi nelle Classiche ardennesi fino all’Amstel Gold Race dopo aver preso parte a quelle del Nord, starebbe ponderando la possibilità di schierarsi al via della gara in programma domenica 28 aprile 2019. Il tre volte campione del Mondo, che non più tardi di otto giorni fa ha ceduto la maglia iridata conquistata consecutivamente a Richmond, Doha e Bergen, ad Alejandro Valverde (Movistar), ha paventato l’opportunità nel corso di un’intervista rilasciata a Cyclingnews.

“Forse potrei essere al via, ma non lo sappiamo ancora perché decideremo durante la stagione. Non mi sono mai imposto su un percorso simile e penso sia molto difficile essere in forma dalla Milano-Sanremo fino alla Liegi-Bastogne-Liegi, ma vedremo. Cosa manca nel mio palmares? Mi piacerebbe vincere proprio la Sanremo, ma forse anche un altro Giro delle Fiandre (conquistato nel 2016, ndr) o un’altra Roubaix (vinta quest’anno)”. Per adesso l’unica certezza è che il 28enne slovacco inizierà la prossima stagione prendendo parte al Tour Down Under.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *