©BettiniPhoto

Innsbruck 2018, Valverde campione del mondo! Bardet e Woods completano il podio, 5° Moscon

Alejandro Valverde sbaraglia la concorrenza a Innsbruck 2018 ed è il nuovo campione del mondo uomini élite. Lo spagnolo, che in carriera si era aggiudicato sei medaglie iridate ma mai quella più pregiata, ha battuto in uno sprint a quattro Romain Bardet (Francia) e Michael Woods (Canada), con Tom Dumoulin (Paesi Bassi) che ha dovuto accontentarsi della medaglia di legno. Quinto posto per Gianni Moscon, che ha perso contatto dai primi tre classificati sulle rampe conclusive della salita di Gramartboden e non è riuscito a seguire il neerlandese, rientrato sui battistrada in vista dell’ultimo chilometro, nel successivo tratto in falsopiano.

Il desiderio di andare in fuga al Mondiale è alto e il ritmo è molto elevato sin dalla partenza. Dopo cinque chilometri evadono Kasper Asgreen (Danimarca), Tobias Ludvigsson (Svezia), Rob Britton (Canada) e Stylianos Farantakis (Grecia), raggiunti pochi chilometri più tardi da Ryan Mullen (Irlanda), Daniil Fominykh (Kazakistan) e Vegard Stake Laengen (Norvegia). Il corridore greco va in difficoltà e non riesce a seguire il ritmo dei battistrada, facendosi riprendere dal gruppo, mentre in contropiede partono Conor Dunne (Irlanda), Karel Hnik (Repubblica Ceca), Laurent Didier (Lussemburgo), Jacques Janse van Rensburg (Sudafrica) e Ilia Koshevoy (Bielorussia), i quali riescono a rientrare sulla testa della corsa al chilometro 23.

Questo drappello continua a guadagnare terreno fino ad assestarsi sui 17 minuti e mezzo in occasione dell’ingresso nel circuito di Igls e dei primi passaggi dal traguardo. In questa fase è soprattutto l’Austria a farsi carico dell’inseguimento per mantenere costante il ritardo del gruppo, che comincia a calare dal secondo giro di circuito. Poco prima dei 100 chilometri al traguardo, Didier è il primo dei fuggitivi ad alzare bandiera bianca, mentre una caduta taglia fuori uno sfortunato Warren Barguil (Francia) che si ritira poco dopo. Gran Bretagna, Slovenia e Austria aumentano notevolmente il ritmo del gruppo nel corso del terzo giro, riuscendo a cominciare a mietere vittime nel corso del quarto passaggio da Igls, con Peter Sagan (Slovacchia) che si stacca a 92 chilometri dal traguardo insieme a molti altri, tra cui Tiesj Benoot (Belgio). In questa fase perdono contatto dal gruppetto di testa anche gli irandesi Mullen e Dunne.

Il quinto passaggio dalla salita di Igls segna la resa di Fominikh, mentre il gruppo viene guidato da Spagna e Francia che escono allo scoperto dopo un breve scatto di Brambilla, utile a rimescolare le gerarchie in testa agli inseguitori. Nelle fasi finali della salita perde contatto dalla testa anche il ceco Hnik seguito da Koshevoy e Ludvigsson. A 65 chilometri dal traguardo si muove Dario Cataldo (Italia), con Jesus Herrada e Omar Fraile (Spagna) che vanno subito a chiudere confermando le ambizioni spagnole di tenere chiusa la corsa. Nelle fasi immediatamente precedenti la discesa, la corsa perde per alcuni chilometri Primoz Roglic (Slovenia), che scivola nella stessa curva che era stata fatale a Warren Barguil, salvo poi riuscire a rientrare prima della scalata successiva. Nella successiva discesa, affrontata ad alta andatura con Cataldo e Kwiatkowski in testa, va in difficoltà Miguel Angel Lopez.

Poco prima del sesto passaggio dal traguardo, Greg Van Avermaet (Belgio), Omar Fraile (Spagna) e Damiano Caruso (Italia) si mettono in testa per alzare il ritmo e riescono a guadagnare qualche decina di metri riprendendo l’ex fuggitivo Hnik. Con lo spagnolo non collaborativo, questo tentativo sembra non decollare sulle prime. L’ultimo giro del circuito principale si apre con la testa della corsa che perde nelle prime rampe della salita Britton e Van Rensburg, mentre in tre contrattaccanti, liberatisi ben presto di Hnik, riescono ad approcciare la salita con una trentina di secondi di vantaggio sul gruppo principale. Alle loro spalle però non si stanno a guardare e vanno a riprenderli dopo gli scatti di Simon Geschke (Germania) e Sam Oomen (Paesi Bassi), che fanno staccare, tra gli altri, Daniel Martin (Irlanda), Ilnur Zakarin (Russia), Simon Yates (Gran Bretagna), Michal Kwiatkowski (Polonia) e Wout Poels (Paesi Bassi). Nelle ultime fasi della salita, quando siamo ormai a meno di 45 chilometri dal traguardo, si muove di nuovo l’Italia con Gianluca Brambilla con Antwan Tolhoek (Paesi Bassi) e seguono poi molti altri scatti, con l’Italia sempre attenta a controllare ogni contrattacco con un brillante Alessandro De Marchi. Alla fine, nessuno riesce a portare via un gruppetto e così il penultimo passaggio dal traguardo vede la coppia al comando formata da Asgreen e Laengen transitare con poco meno di due minuti e mezzo di vantaggio sul gruppo inseguitori tornato compatto e trainato da Spagna, Belgio e Italia.

Sono proprio gli azzurri a guidare l’inseguimento sulle prime rampe dell’ultima scalata verso Igls, con Caruso e Brambilla che esauriscono il proprio contributo alzando bandiera bianca. Il primo a pagare il ritmo italiano è Tim Wellens (Belgio), mentre il primo ad attaccare, ai -24, è Steven Kruijswijk (Paesi Bassi) che viene subito raggiunto da Thibaut Pinot (Francia), Alejandro Valverde (Spagna) e Gianni Moscon (Italia), mentre Vincenzo Nibali (Italia) perde contatto ed è costretto ad alzare bandiera bianca. A 22 chilometri dall’arrivo si esaurisce l’azione di Asgreen e Laengen, con Peter Kennaugh (Gran Bretagna) al quale risponde Michael Valgren (Danimarca), che allunga in discesa. All’inseguimento restano Ion Izagirre (Spagna), Thibaut Pinot (Francia), Gianni Moscon (Italia), Alexey Lutsenko (Kazakistan) e Rui Alberto Faria da Costa (Portogallo), mentre il drappello dei migliori, ridotto a una quarantina di unità, insegue a una decina di secondi. Il danese riesce a fare la differenza nonostante l’azione di Primoz Roglic (Slovenia) e si presenta ai piedi del muro di Gramartboden con 28 secondi di vantaggio.

L’impulso dato da Alessandro De Marchi e, soprattutto, dalla nazionale francese, produce un frazionamento già nelle prime rampe del muro conclusivo. Valgren viene raggiunto immediatamente e al comando restano appena sei uomini: Romain Bardet, Thibaut Pinot e Julian Alaphilippe (Francia), Michael Woods (Canada), Gianni Moscon (Italia) e Alejandro Valverde (Spagna). Una nuova fiammata di Woods fa perdere a sorpresa le ruote ad Alaphilippe, con Pinot che perde contatto. Davanti restano in quattro, ma Woods accelera nuovamente in vista dello scollinamento e a farne le spese è proprio Moscon, mentre da dietro è Tom Dumoulin (Paesi Bassi) a saltare uno ad uno gli avversari portandosi nella scia dell’azzurro.

Nel tratto in falsopiano Dumoulin raggiunge e salta Moscon prima della discesa, mentre davanti Bardet prova a sfruttare le sue doti da discesista per staccare Valverde, con Woods che resta costantemente in terza ruota. Il murciano non si fa sorprendere e affronta in testa gli ultimi tre chilometri, mantenendo un’andatura non eccessivamente veloce che permette a Dumoulin di rientrare in vista del triangolo rosso. Il neerlandese non ha però la forza per attaccare da dietro, con Valverde che affronta al comando gli ultimi 1000 metri e decide di lanciare la volata già ai 250, impedendo a Woods di uscirgli di ruota e lasciando a Bardet soltanto la piazza d’onore.

Ordine di Arrivo Prova in linea uomini élite Innsbruck 2018

1VALVERDEAlejandroSPAIN6:46:41
2BARDETRomainFRANCE+0
3WOODSMichaelCANADA+0
4DUMOULINTomNETHERLANDS+0
5MOSCONGianniITALY+13
6KREUZIGERRomanCZECH REPUBLIC+43
7VALGREN ANDERSENMichaelDENMARK+43
8ALAPHILIPPEJulianFRANCE+43
9PINOTThibautFRANCE+43
10COSTARuiPORTUGAL+43
11IZAGIRRE INSAUSTIIonSPAIN+43
12MOLLEMABaukeNETHERLANDS+49
13NIEVE ITURRALDEMikelSPAIN+52
14OOMENSamNETHERLANDS+1:21
15QUINTANANairoCOLOMBIA+1:21
16KENNAUGHPeterGREAT BRITAIN+1:21
17HIRTJanCZECH REPUBLIC+1:21
18BENNETTGeorgeNEW ZEALAND+1:21
19HAIGJackAUSTRALIA+1:21
20FUGLSANGJakobDENMARK+1:21
21POZZOVIVODomenicoITALY+1:21
22ZEITSAndreyKAZAKHSTAN+1:21
23HERMANSBenBELGIUM+1:32
24GESCHKESimonGERMANY+1:54
25CHERNETSKISergeiRUSSIAN FEDERATION+2:00
26FRANKMathiasSWITZERLAND+2:10
27KRUIJSWIJKStevenNETHERLANDS+2:10
28TOLHOEKAntwanNETHERLANDS+2:10
29TEUNSDylanBELGIUM+2:10
30EIKINGOdd ChristianNORWAY+2:42
31MOLARDRudyFRANCE+2:42
32REICHENBACHSébastienSWITZERLAND+2:42
33URANRigobertoCOLOMBIA+2:57
34ROGLIČPrimožSLOVENIA+4:00
35MAJKARafalPOLAND+4:00
36LUTSENKOAlexeyKAZAKHSTAN+4:00
37YATESAdamGREAT BRITAIN+4:00
38KELDERMANWilcoNETHERLANDS+4:00
39OLIVEIRANelsonPORTUGAL+5:00
40DE MARCHIAlessandroITALY+5:05
41KUDUSMerhawiERITREA+5:44
42MEURISSEXandroBELGIUM+5:44
43LAENGENVegard StakeNORWAY+5:44
44DE LA CRUZ MELGAREJODavidSPAIN+5:56
45GOGLMichaelAUSTRIA+5:56
46BUCHMANNEmanuelGERMANY+5:56
47SIVAKOVPavelRUSSIAN FEDERATION+6:00
48HENAO MONTOYASergio LuisCOLOMBIA+6:02
49NIBALIVincenzoITALY+6:02
50VAN AVERMAETGregBELGIUM+8:08
51KOCHETKOVPavelRUSSIAN FEDERATION+8:08
52ASGREENKasperDENMARK+10:22
53PELLIZOTTIFrancoITALY+10:33
54HAGENCarl FredrikNORWAY+12:24
55VINJEBOEmil NygaardDENMARK+12:57
56OWSIANLukaszPOLAND+13:05
57ZAKARINIlnurRUSSIAN FEDERATION+13:05
58GALLOPINTonyFRANCE+13:05
59KONRADPatrickAUSTRIA+13:05
60MORABITOSteveSWITZERLAND+13:05
61HERRADAJesusSPAIN+13:09
62SKUJINSTomsLATVIA+13:13
63BOOKWALTERBrentUNITED STATES OF AMERICA+14:23
64CARUSODamianoITALY+14:23
65CATALDODarioITALY+14:23
66CARTHYHugh JohnGREAT BRITAIN+14:23
67ROCHENicolasIRELAND+14:23
68WELLENSTimBELGIUM+14:23
69WEENINGPieterNETHERLANDS+14:23
70POWERRobAUSTRALIA+14:23
71CARAPAZRichardECUADOR+14:48
72KINGBenjaminUNITED STATES OF AMERICA+15:57
73SEPULVEDAEduardoARGENTINA+16:51
74DENZNicoGERMANY+18:17
75BRAMBILLAGianlucaITALY+19:35
76BRITTONRobertCANADA+19:37
DNFMAS NICOLAUEnricSPAIN
DNFCLARKESimonAUSTRALIA
DNFFRAILE MATARRANZOmarSPAIN
DNFCASTROVIEJOJonathanSPAIN
DNFJANSE VAN RENSBURGJacques WillemSOUTH AFRICA
DNFKANGERTTanelESTONIA
DNFKWIATKOWSKIMichalPOLAND
DNFPOELSWoutNETHERLANDS
DNFHANSENJesperDENMARK
DNFHOELGAARDMarkusNORWAY
DNFSTETINAPeterUNITED STATES OF AMERICA
DNFFRANKINYKilianSWITZERLAND
DNFGRIVKOAndreyUKRAINE
DNFARSLANOVIldarRUSSIAN FEDERATION
DNFBURGHARDTMarcusGERMANY
DNFMARTINDanielIRELAND
DNFJUNGELSBobLUXEMBOURG
DNFKOSHEVOYIliaBELARUS
DNFLUDVIGSSONTobiasSWEDEN
DNFHNÍKKarelCZECH REPUBLIC
DNFGEOGHEGAN HARTTaoGREAT BRITAIN
DNFHOWSONDamienAUSTRALIA
DNFSCHULTZNicholas Jack WilliamAUSTRALIA
DNFMOHORICMatejSLOVENIA
DNFYATESSimon PhilipGREAT BRITAIN
DNFŠPILAKSimonSLOVENIA
DNFPOLANCJanSLOVENIA
DNFŠTYBARZdenekCZECH REPUBLIC
DNFGROSSSCHARTNERFelixAUSTRIA
DNFKUSSSeppUNITED STATES OF AMERICA
DNFSCHELLINGPatrickSWITZERLAND
DNFSCHACHMANNMaximilianGERMANY
DNFGHEBREIGZABHIER WERKILULAmanuelERITREA
DNFRIABUSHENKOAleksandrBELARUS
DNFFOMINYKHDaniilKAZAKHSTAN
DNFSCHÄRMichaelSWITZERLAND
DNFLOPEZ MORENOMiguel AngelCOLOMBIA
DNFGUERREIRORúbenPORTUGAL
DNFMARTENSPaulGERMANY
DNFGOLASMichalPOLAND
DNFHAMILTONChristopherAUSTRALIA
DNFHAGENEdvald BoassonNORWAY
DNFANACONAWinner AndrewCOLOMBIA
DNFDUNNEConorIRELAND
DNFNAKANEHidetoJAPAN
DNFMULLENRyanIRELAND
DNFDE PLUSLaurensBELGIUM
DNFNARVAEZJhonnatanECUADOR
DNFGRMAYTsgabu GebremaryamETHIOPIA
DNFMÜHLBERGERGregorAUSTRIA
DNFKNOXJamesGREAT BRITAIN
DNFSWIFTConnorGREAT BRITAIN
DNFMACHADOTiagoPORTUGAL
DNFDUCHESNEAntoineCANADA
DNFČERNÝJosefCZECH REPUBLIC
DNFROUXAnthonyFRANCE
DNFGENIEZAlexandreFRANCE
DNFGASTAUERBenLUXEMBOURG
DNFSUTHERLANDRoryAUSTRALIA
DNFSCHMIDT WÜRTZMadsDENMARK
DNFDIDIERLaurentLUXEMBOURG
DNFBOLEGregaSLOVENIA
DNFTRATNIKJanSLOVENIA
DNFPÖSTLBERGERLukasAUSTRIA
DNFPREIDLERGeorgAUSTRIA
DNFBODNARMaciejPOLAND
DNFPATERSKIMaciejPOLAND
DNFBEVINPatrickNEW ZEALAND
DNFSAGANPeterSLOVAKIA
DNFSTALNOVNikitaKAZAKHSTAN
DNFDENNISRohanAUSTRALIA
DNFPAUWELSSergeBELGIUM
DNFSMITHDionNEW ZEALAND
DNFHENAO GOMEZSebastianCOLOMBIA
DNFMARTINEZ POVEDADaniel FelipeCOLOMBIA
DNFBENOOTTiesjBELGIUM
DNFRUMACJosipCROATIA
DNFBRESCHELMattiDENMARK
DNFDLAMININicholasSOUTH AFRICA
DNFSTRAKHOVDmitriiRUSSIAN FEDERATION
DNFCONTRERAS PINZONRodrigoCOLOMBIA
DNFBYSTRØMSven ErikNORWAY
DNFHARINGMartinSLOVAKIA
DNFWIRTGENTomLUXEMBOURG
DNFSAGANJurajSLOVAKIA
DNFTYBORPatrikSLOVAKIA
DNFKUKRLEMichaelCZECH REPUBLIC
DNFČANECKYMarekSLOVAKIA
DNFNEILANDSKristsLATVIA
DNFSTANNARDIanGREAT BRITAIN
DNFDRUCKERJean-PierreLUXEMBOURG
DNFVILLALOBOS SOLISRoman DanielCOSTA RICA
DNFBRATASHCHUKAndriiUKRAINE
DNFBARGUILWarrenFRANCE
DNFNOVAKDomenSLOVENIA
DNFHOULEHugoCANADA
DNFKIRYIENKAVasilBELARUS
DNFPIBERNIKLukaSLOVENIA
DNFTAARAMÄEReinESTONIA
DNFKONOVALOVASIgnatasLITHUANIA
DNFSOBALYauhenBELARUS
DNFEGNiklasDENMARK
DNFBASKAErikSLOVAKIA
DNFMAHDARMartinSLOVAKIA
DNFCHAICHIRAGHIMIMohammadesmaeilISLAMIC REPUBLIC OF IRAN
DNFBEWLEYSamNEW ZEALAND
DNFTVETCOVSergheiROMANIA
DNFKIRSCHAlexLUXEMBOURG
DNFFARANTAKISStylianosGREECE
DNFVAHTRANormanESTONIA
DNFCHIUHo SanHONG KONG, CHINA
DNFSESSLERNicolasBRAZIL
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.