Giro di Polonia 2022, fioccano i ritiri dopo la caduta della prima tappa: fuori causa ben 8 corridori, fra cui Sam Oomen

Primi ritiri eccellenti al Giro di Polonia 2022. Sam Oomen, corridore della Jumbo-Visma, non prenderà il via della seconda tappa, in programma oggi – domenica – da Chełm a Zamość. Il neerlandese era rimasto coinvolto nella maxi-caduta avvenuta negli ultimi chilometri della prima frazione, ma era riuscito a tornare in sella ed a portare a termine la prova. La tappa è stato peraltro vinta dal compagno di squadra Olav Kooij. La Jumbo-Visma ha però comunicato che Oomen non sarà più in gara: “Troppi dolori dopo la caduta di ieri”, il comunicato della squadra giallonera.

Stessa sorte anche per il connazionale Antwan Tolhoek. Lo scalatore della Trek-Segafredo non prende il via a causa di “dolori alle costole e alla spalla destra – la nota della squadra – Gli esami comunque non hanno evidenziato fratture”.

Dura solo una tappa anche il Giro di Polonia 2022 di Johan Jacobs. Lo svizzero della Movistar aveva tagliato il traguardo di Lublin, così come fatto anche da Tolhoek,  ma successivi accertamenti hanno rivelato la frattura della clavicola sinistra. Ritiro, quindi, per lui, così come per Baptiste Planckaert (Intermarché-Wanty-Gobert), che si era fermato già in strada e non aveva chiuso la prima frazione.

Al via della tappa non si sono poi presentati neppure Jelle Wallays (Cofidis), Aritz Bagues (Caja Rural-Seguros RGA) e due corridori della Uno-X, Rasmus Tiller e Tobias Halland Johannessen: quest’ultimo si presentava in Polonia con credenziali per fare una buona classifica generale. Contrariamente a quanto comunicato inizialmente, invece, è regolarmente al via della seconda frazione Davide Martinelli (Astana Qazaqstan).

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button