© ASO / Charly Lopez

Giro di Polonia 2021, tre punte per una Bahrain-Victorious “competitiva su tutti i terreni”

La Bahrain-Victorious fa sul serio al Giro di Polonia 2021. La settantottesima edizione della corsa a tappe polacca che prenderà il via da Lublin con una frazione per velocisti, vedrà al via per la formazione emiratina nomi di spessore, a partire dai due vincitori di tappa del Tour de France: Matej Mohorič e Dylan Teuns, con il secondo già capace di conquistare la corsa in passato. Saranno dunque loro gli uomini di riferimento “per quanto riguarda le tappe collinari e di montagna” nella corsa in programma dal 9 al 15 agosto.

“Credo sia una corsa molto interessante ed entusiasmante – spiega il direttore sportivo Rolf Aldag – Il Giro di Polonia quest’anno potrebbe essere una corsa che si gioca sui secondi. Gli abbuoni al traguardo saranno fondamentali perché credo non ci saranno grandi distacchi tra gli uomini di classiifca. Questo renderà la corsa più interessante perché molti corridori si giocheranno le posizioni di testa e sarà più difficile controllare la corsa. Noi abbiamo due uomini che possono giocarsi le proprie carte. Sono entrambi discreti cronoman e potranno difendersi nel gioco dei secondi. I corridori dovranno essere attenti sin dal chilometro zero, perché non possono restare seduti in gruppo e rischiare di prendere dei frazionamenti, che potrebbe voler dire perdere venti secondi e rischiare di restare tagliati fuori dai giochi di classifica”.

L’altro diesse che seguirà la squadra in Polonia è Tim Harris, che si mostra fiducioso riguardo la trasferta in programma da oggi, per la quale il team schiererà “una squadra molto forte […] con l’obiettivo di essere competitivi su tutti i terreni”. Il britannico sottolinea le ambizioni del velocista Phil Bauhaus, che avrà al suo servizio Marcel Sieberg e Heinrich Haussler, con anche Mohoric pronto a supportarlo nelle tappe a lui più congeniali “per incrementare la sua impressionante serie di vittorie“.

A parlare in vista della corsa è anche Mohoric, il quale chiarisce che a fare classifica sarà il belga: “Il Giro di Polonia viene dopo degli ottimi risultati a San Sebastian (chiuso in seconda posizione) e al Circuit Getxo. La mia condizione è ancora buona dopo il Tour e spero in un’altra buona prestazione in Polonia che mi servirà in preparazione del campionato del mondo a settembre. Cercherò di ottenere un buon risultato e di aiutare i miei compagni, abbiamo una squadra forte con Bauhaus nelle volate e Teuns per la classifica generale”.

A completare il team, con il compito di cercare la vittoria di tappa attraverso azioni da lontano, oltre a supportare i capitani nelle tappe più impegnative, saranno Eros Capecchi, di nuovo in gruppo dopo due mesi di assenza (il campionato nazionale l’ultima gara disputata) e Kevin Inkelaar.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *