Vuelta a España 2022, Lawson Craddock: “Trovo sempre qualcuno migliore di me, ma continuerò a provarci”

Lawson Craddock sconsolato al termine della diciassettesima tappa della Vuelta a España 2022. Il corridore della BikeExchange-Jayco si era inserito nella fuga di giornata e aveva attaccato ai piedi della salita finale, provando un’impresa solitaria, ma negli ultimi chilometri è stato ripreso dal gruppo degli scalatori che si sono poi giocati il successo, andato a Rigoberto Uran. Solo decimo al traguardo, il corridore statunitense non ha nascosto la sua delusione nell’immediato dopo tappa per essere andato ancora una volta solo vicino a quel successo di tappa alla Vuelta che insegue da tutta la carriera.

“Non so cosa dire sinceramente – ha ammesso ai nostri microfoni dopo il traguardo –  Sto entrando costantemente nelle fughe, sia nelle chance per gli sprinter che per gli scalatori, ma ci sono sempre uno o due corridori migliori di me in ogni aspetto. Come l’altro giorno mi sono giocato le mie carte, ho provato a partire prima, ma è un’altra giornata in cui ci vado vicino con un finale straziante. Ho fatto quello che dovevo fare, volevo partire prima, sapevo che era la mia ultima chance, non so cosa avrei potuto fare di più, semplicemente oggi non era destino, ma sto provando a vincere una tappa alla Vuelta quasi da tutta la mia carriera e continuerò a provarci”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button