Vuelta a España 2018, brutta caduta per Aru tradito dal cambio della sua bicicletta

Prosegue all’insegna della sfortuna la Vuelta a España 2018 di Fabio Aru. Ormai tagliato fuori dai giochi per il successo finale e lontano anche dalla top ten della classifica generale, il capitano della UAE Team Emirates è stato protagonista di una bruttissima caduta a meno di dieci chilometri dall’arrivo della diciassettesima tappa del GT iberico, nel tratto in discesa che precedeva l’imbocco della salita dell’Alto del Balcòn de Bizkaia. Il vincitore dell’edizione 2016 della corsa è entrato in collisione con Hermann Pernsteiner (Bahrain-Merida) scivolando sul lato destro della carreggiata e strappando completamente la divisa. Immediatamente soccorso dal personale di gara e dalla sua ammiraglia, il 28enne sardo – inquadrato dalle telecamere della tv spagnola – è parso visibilmente scosso e ha imputato l’incidente al cambio della bicicletta che, a suo dire, si sarebbe bloccato.

Ripartito nonostante le numerose ferite sui glutei e sulla schiena, Aru è riuscito comunque a tagliare il traguardo all’84° posto con un ritardo di 14’14” dal vincitore Michael Woods (EF Education First-Drapac Cannondale). 

Seguiranno maggiori informazioni

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.