Giro di Romandia 2017, Moscon: insulti razzisti a Réza, immediate le scuse

Gianni Moscon finisce al centro delle polemiche. Il corridore della Sky ha rivolto ieri degli insulti razzisti a Kevin Réza. La vicenda è avvenuta durante la terza tappa in linea del Giro di Romandia 2017, tanto che subito dopo la conclusione c’è stata una discussione molto accesa fra i due, come testimoniano diverse foto ed un video postato dalla Sky, nel quale si vede la formazione britannica festeggiare il successo di Viviani, mentre sullo sfondo Moscon discute animatamente proprio con il corridore della FDJ. Conferme sulla vicenda arrivano anche dalla stessa Sky, come riporta Daniel Benson di Cyclingnews, che sottolinea come la vicenda sarà risolta internamente alla squadra, con Réza che avrebbe già accettato le scuse di Moscon. Sempre secondo Cyclingnews gli organizzatori della corsa svizzera avrebbero scoperto solo ora la vicenda (vedremo a questo punto se ci saranno provvedimenti, con l’UCI che potrebbe a sua volta intervenire).

Conferme sulla vicenda sono arrivate anche dallo stesso Réza che ha ricostruito la vicenda per L’Equipe: “Il fatto è avvenuto durante la volata. Questa mattina però Moscon è venuto a scusarsi al bus della FDJ. L’incidente per me è chiuso”. Sempre al quotidiano sportivo francese ha parlato il direttore sportivo della Sky Nicolas Portal che ha confermato ci sarà una sanzione per il corridore italiano: “Moscon è un corridore giovane, ma ha avuto un comportamento che non si può accettare. Si è scusato ieri sera e anche questa mattina. Ci sarà una riunione della squadra e ci sarà una multa”.

 

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.