© Sirotti

Un Anno Fa…Sky, Moscon: “Ho corso Fiandre e Roubaix con il cuore, ma le mie gambe non ce l’hanno propria fatta”

Gianni Moscon era uno degli italiani più attesi per le classiche del Nord. Dopo le buone prove dell’anno scorso ci si aspettava che il trentino potesse confermare quei risultati o addirittura migliorarli quest’anno. Le prestazioni però non sono state positive con il portacolori della Sky che non è mai riuscito a brillare come ci si aspettava. Moscon si è piazzato nella Top10 solo alla E3 Harelbeke mentre al Dwars door Vlaanderen è arrivato il dodicesimo posto. Prestazioni deludenti sono invece arrivate alla Gand – Wevelgem, il Giro delle Fiandre e alla Parigi – Roubaix, quest’ultima condizionata da diverse cadute e problemi meccanici.

Lo stesso campione italiano a cronometro ha provato ad analizzare ad Ultimo Chilometro i motivi dietro le prestazioni sottotono, individuando nell’infortunio invernale una delle possibili cause: “Ad essere sincero la gamba non era delle migliori, nelle classiche del Nord non mi sono mai sentito al top, forse perchè ho svolto qualche errore nella preparazione. A causa della rottura dello scafoide destro rimediata a novembre sono dovuto stare fermo per un bel po’ di giorni, e questo non ha contribuito ad essere al 100% della forma per le classiche“.

“Ho iniziato ad andare in bici il 10 dicembre – prosegue Moscon – e mi è mancata tutta la parte precedente, nella quale si fa fondo e si allena il fisico alla resistenza e al recupero. Dato che sono dovuto stare fermo per l’infortunio, ho iniziato un mese più tardi rispetto alla tabella di marcia e mi sono fatto prendere la mano per recuperare il terreno perduto, facendo allenamenti molto intensi. In questo modo ero in una discreta condizione già a gennaio, quando ho conquistato il secondo posto a Mallorca, però avevo il presagio che non sarei riuscito a mantenere a lungo questa condizione. Ad Harelbeke sono stato bene, ma è stata la mia unica giornata di grazia. Con il cuore ho corso Fiandre e Roubaix a tutta, ho provato a seguire Terpstra nell’azione buona ma le mie gambe non ce l’hanno proprio fatta. Ormai è andata, insieme al Team Sky abbiamo già programmato la seconda parte di stagione e speriamo che arrivino dei risultati perchè tutti noi pensavamo che la mia campagna del Nord sarebbe andata bene”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.