© Tour of Slovenia

Tour de France 2020, Luka Mezgec: “A volte vinci e a volte perdi, ma nel ciclismo sono di più quelle in cui perdi”

Ancora secondo Luka Mezgec. Il corridore della Mitchelton-Scott, come era già accaduto nella tappa di Lione, ha vinto oggi la volata dei battuti alle spalle di Soren Kragh Andersen, che rischia di diventare un po’ la sua bestia nera. Tuttavia, lo sloveno si è detto soddisfatto delle sue prestazioni sin qui e consapevole che non sempre si può vincere, anche se l’obiettivo di un successo alla Grande Boucle rimane e a questo punto l’unica tappa per coronare il sogno è quella di Parigi con il suggestivo arrivo sui Campi Elisi.

“Oggi è entrambe, sia una delusione per il mancato successo, che una soddisfazione per aver chiuso in buona posizione – ha dichiarato ai nostri microfoni dopo la tappa – Ovviamente avrei voluto vincere, tutti vogliono vincere almeno una tappa al Tour. Ho fatto due volte secondo dietro lo stesso avversario, ma sono contento delle mie performance sin qui. In queste situazioni è una scommessa, bastava che uno solo gli andasse dietro e sarebbe stata una corsa completamente diversa. A volte vinci e a volte perdi, ma nel ciclismo sono di più quelle in cui perdi. Parigi è l’unico obiettivo rimasto, non vedo l’ora. L’ho vista tante volte in tv e ora sarò lì, se riesco a terminare domani” ha chiuso poi con una battuta, dimostrando che il secondo posto non gli ha tolto il buonumore.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.