© ASO/Ballet

Tour de France 2019, Caleb Ewan entusiasta: “Non c’è un’altra gara nella quale volevo vincere fin da bambino”

Caleb Ewan si è finalmente sbloccato al Tour de France 2019. L’australiano della Lotto Soudal ha sfruttato oggi l’ennesimo cambiamento degli equilibri tra i velocisti per portarsi a casa la tappa di Tolosa. Autore di una volata piuttosto audace, ha bruciato proprio grazie al colpo di reni Dylan Groenewegen. Questa giornata ha segnato il sesto vincitore diverso in sei volate disputate, a dimostrazione del grande equilibrio che regna tra le ruote veloci. Per Ewan si tratta invece del sesto successo stagionale, il più importante insieme ai due del Giro d’Italia a Pesaro e Novi Ligure.

Non posso crederci – ha esclamato dopo l’arrivo – Ci sono andato così vicino nelle prime quattro volate, ma la squadra non hai perso la fiducia in me e io non l’ho mai persa in loro. Sapevo che se tutto fosse andato bene, potevo essere il più veloce di giornata”. Ewan ripercorre poi le fasi finali: “A dieci chilometri dall’arrivo, Jasper (De Buyst) è caduto. Ero nelle retrovie del gruppo, ma Roger (Kluge) è tornato indietro per me e mi ha riportato alla ruota di Groenewegen all’ultimo chilometro. Per fortuna ho avuto le gambe per portare a termine il lavoro. È un sogno d’infanzia che si realizza. Non c’è un’altra gara nella quale volevo vincere fin da bambino. Il Tour de France è qualcosa di lontano dall’Australia, qualcosa che guardi solo in TV… è fantastico!”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.