Bilancio Squadre 2021: Team BikeExchange

Il 2021 è stato il peggior anno della storia decennale della BikeExchange. L’ammissione è arrivata dallo stesso team manager Brent Copeland, ma anche i numeri non sorridono affatto alla compagine australiana. Per la prima volta non si è arrivati alla doppia cifra di successi, con le nove vittorie stagionali che sono il peggior risultato della storia, battendo in negativo le 16 dello scorso anno (quando però la pandemia aveva ridotto e compattato il calendario) e le 27 del 2016.  Il problema principale è stato quello di puntare su pochi uomini e costruire la squadra intorno a loro, senza aver saputo trovare le giuste contromisure quando i capitani designati hanno avuto dei problemi.

Cosa ha funzionato

La stella più luminosa del team è ancora una volta Simon Yates. Nell’annata più difficile della squadra, infatti, il britannico riesce a salire sul podio del Giro d’Italia (il secondo per lui in un GT dopo la vittoria alla Vuelta 2018) e a portarsi a casa anche una tappa della corsa rosa, vincendo sull’Alpe di Mera. Prima era arrivata anche una bellissima vittoria al Tour of the Alps (anche una tappa oltre alla generale), che l’aveva fatto arrivare quasi da favorito al Giro. Il GT italiano è però lo spartiacque della sua stagione, visto che al Tour una caduta lo costringe al ritiro e nel resto della stagione non riesce mai a essere protagonista.

L’unico altro plurivittorioso del team è Damien Howson, che ha conquistato la tappa regina e la classifica generale del Giro di Ungheria, in una stagione in cui poi non ha avuto molte altre occasioni per mettersi in mostra e si è dovuto mettere al servizio del team ogni volta che si è alzato il livello. Molto buona anche la stagione di Nick Schultz, vincitore di una tappa al Sazka Tour e un podio finale alla Settimana Coppi e Bartali. Il classe ’94 poi ha partecipato anche al Giro e alla Vuelta, mostrando una buona regolarità in salita che, soprattutto nella corsa rosa, è tornata utile al team. Corridore abbastanza completo, ha mostrato di potersi ritagliare soddisfazioni importanti grazie anche ad un bello spunto veloce.

Gli altri successi stagionali portano poi la firma di Cameron Meyer, campione australiano per il secondo anno di fila, Kaden Groves, che oltre a vincere la tappa d’apertura del Giro di Slovacchia ha proseguito il suo processo di crescita ottenendo vari piazzamenti nel corso della stagione, ed Esteban Chaves, vincitore di una tappa della Volta a Catalunya, unico suo lampo in un’annata nella quale complessivamente si è visto qualche miglioramento rispetto alle anonime ultime stagioni, soprattutto in termini di regolarità. Lo scalatore colombiano, infatti, ha concluso nella top 10 Catalunya (dove ha ottenuto anche un secondo posto di tappa e ha conquistato la classifica a punti e quella scalatori), Giro dei Paesi Baschi, Freccia Vallone e Giro di Svizzera, mentre si è piazzato tra i primi 15 alla Liegi-Bastogne-Liegi e, soprattutto, al Tour de France, suo miglior risultato alla Grande Boucle e suo miglior piazzamento in un GT dalla Vuelta 2017.

Annata non eccezionale, ma neanche pessima, quella di Lucas Hamilton, che soprattutto nella prima parte è riuscito ad ottenere alcuni interessanti risultati, sfiorando il podio finale alla Parigi-Nizza e terminando tra primi dieci sia la Volta a Catalunya che il Giro di Romandia. Piazzamento che avrebbe potuto replicare anche al Giro di Svizzera se non fosse stato fermato da una gastroenterite, mentre al Tour de France, dove non stava particolarmente brillando, è una caduta avvenuta durante la seconda settimana a metterlo KO e a costringerlo al ritiro, condizionando in parte anche una Vuelta a España che non era inizialmente nei suoi programmi.

Per il secondo anno di fila non ha ottenuto vittorie Luka Mezgec, la cui stagione tuttavia non può essere considerata negativa. Il velocista sloveno, infatti, ha condiviso buona parte del calendario con Michael Matthews, del quale è stato quasi sempre l’angelo custode e l’ultimo uomo nelle volate, svolgendo quindi un buon lavoro da gregario. E nelle poche occasioni nelle quali ha potuto provare a fare risultato in prima persona, il 33enne ha ottenuto qualche buon piazzamento, concludendo persino al quarto posto la volata sugli Champs-Élysées al Tour de France, dimostrando dunque di avere ancora un buono spunto e di meritarsi qualche chances da capitano.

Cosa non ha funzionato

Il 2021 è il primo anno senza successi di Michael Matthews. L’australiano era con Yates uno dei due capitani designati dal team a inizio stagione, ma non è riuscito a mantenere le aspettative. Se inizia anche bene l’anno indossando la maglia di leader della Parigi-Nizza, già nella corsa del sole ottiene solo qualche piazzamento, dando inizio ad una stagione di frustrazione. Nelle partecipazioni a Tour e Vuelta lo si vede spesso davanti, ma non riesce mai a concretizzare fino in fondo. Alla Grande Boucle la presenza di fuoriclasse come Van der Poel, Van Aert e Alaphilippe rendono la vita difficile anche a un campione come lui, mentre alla Vuelta i piazzamenti arrivano quasi sempre in volate pure, dove comunque ha sempre ceduto qualcosa agli sprinter veri e propri. Proprio quest’ultimo dato indica la sua grande generosità che, però, gli ha fatto commettere anche qualche errore di valutazione durante le gare, come lui stesso ha ammesso.

Ancora una stagione difficile per Luke Durbrdige, la cui transizione da cronoman a cacciatore di classiche non ha mai realmente dato i frutti sperati. Classe 1991, il possente australiano sembrava sul punto di esplodere qualche anno fa, con ottimi risultati sul pavé, ma da allora quei risultati non sono più arrivati e l’eco delle sue speranze future comincia a tramutarsi in delusioni. Prezioso comunque il suo lavoro al servizio dei capitani, confermandosi corridore capace di prendere il vento e soffrire. Soprattutto ruolo di gregariato anche per Tanel Kangert, corridore estone che negli anni passati riusciva spesso a regalare anche interessanti exploit a livello personale, mentre quest’anno è stato decisamente meno appariscente, complice anche un orologio biologico che inevitabilmente non può tornare indietro.

Discorso simile per un corridore che nelle ultime stagioni riusciva spesso a salvare capra e cavoli al team nei momenti di difficoltà, quel Mikel Nieve che sapeva destreggiarsi alla perfezione fra gregariato e grandi imprese personali. Per lui quest’anno meno brillantezza nel complesso, in entrambe le situazioni, pur riuscendo sempre ad agire con grande impegno, dedizione e professionalità.

Tra i corridori più giovani ci si aspettava probabilmente qualcosa in più da Dion Smith, che lo scorso anno aveva ottenuto ottimi risultati nella anomala estate italiana. Corridore veloce e resistente, quest’anno il 28enne neozelandese si è dovuto accontentare di qualche piazzamento senza lasciare il segno malgrado gli sia stata molta più libertà rispetto al passato. Discorso simile per un ragazzo tuttavia ancora più giovane, il classe 1998 Robert Stannard, che comunque ha saputo dare sprazzi di qualità in un paio di occasioni, andandosi a mischiare alla battaglia con corridori di primo piano in corse come la Tirreno-Adriatico e la Freccia del Brabante. Tuttavia, anche nel suo caso, dopo i risultati del 2020, ci si aspettava probabilmente qualcosa in più.

Top/Flop

+++ Simon Yates
++ Nick Schultz
+ Esteban Chaves
– Mikel Nieve
— Luke Durbridge
— Michael Matthews

Miglior Momento

La corsa in cui ha brillato maggiormente è il Tour of the Alps, ma la vittoria al Giro d’Italia resta l’apice della stagione di Simon Yates, che in quella giornata ha mostrato di potersela giocare davvero con i migliori. Un finale in crescendo quello del britannico, che può aver lasciato qualche rimpianto, confermando tuttavia inoltre che quanto riuscito nel 2018 è ripetibile.

Migliori Risultati

Vittorie
15/09/2021 AUS GROVES Kaden 2.1s Svk Giro di Slovacchia, Prologue : Kosice – Kosice
6/08/2021 AUS SCHULTZ Nicholas 2.1s Cze Sazka Tour, Tappa 2 : Olomouc – Pustevny
28/05/2021 GBR YATES Simon GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 19 : Abbiategrasso – Alpe di Mera
16/05/2021 AUS HOWSON Damien 2.1 Hun Giro di Ungheria
15/05/2021 AUS HOWSON Damien 2.1s Hun Giro di Ungheria, Tappa 4 : Balassagyarmat – Gyöngyös-Kekesteto
23/04/2021 GBR YATES Simon 2.PS Ita Tour of the Alps
20/04/2021 GBR YATES Simon 2.PSs Ita Tour of the Alps, Tappa 2 : Innsbruck – Feichten im Kaunertal
25/03/2021 COL CHAVES RUBIO Jhoan Esteban 2.WT2s Esp Volta a Catalunya, Tappa 4 : Ripoll – Port Ainé
7/02/2021 AUS MEYER Cameron NC1 Aus Campionati Nazionali Australia (Buninyong) R.R.
Totale: 9
Secondi Posti
1/10/2021 AUS GROVES Kaden 2.1s Cro Cro Race, Tappa 4 : Zadar – Crikvenica
18/09/2021 AUS GROVES Kaden 2.1s Svk Giro di Slovacchia, Tappa 3 : Dolny Kubin – Povazska Bystrica
15/07/2021 HUN PEAK Barnabas 2.1s Ita Settimana Ciclistica Italiana, Tappa 2 : Sassari – Oristano
26/06/2021 AUS MATTHEWS Michael GT1s Fra Tour de France, Tappa 1 : Brest – Landerneau
20/06/2021 USA BOOKWALTER Brent NC3 Usa Campionati Nazionali Stati Uniti (Knoxville) R.R.
13/06/2021 AUS EDMONDSON Alexander 2.PSs Slo Giro di Slovenia, Tappa 5 : Ljubljana – Novo Mesto
24/03/2021 COL CHAVES RUBIO Jhoan Esteban 2.WT2s Esp Volta a Catalunya, Tappa 3 : Canal Olympic de Catalunya – Vallter 2000
13/03/2021 GBR YATES Simon 2.WT1s Ita Tirreno – Adriatico, Tappa 4 : Terni – Prati di Tivo
3/02/2021 AUS DURBRIDGE Luke NCT1 Aus Campionati Nazionali Australia (Buninyong) I.T.T.
Totale: 9
Terza Posti 
29/09/2021 AUS GROVES Kaden 2.1s Cro Cro Race, Tappa 2 : Slunj – Otocac
1/09/2021 AUS DURBRIDGE Luke 2.WT2s Ned Benelux Tour, Tappa 3 : Essen – Hoogerheide
26/08/2021 AUS MATTHEWS Michael GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 12 : Jaen – Cordoba
15/08/2021 AUS MATTHEWS Michael GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 2 : Caleruega – Burgos
7/08/2021 GBR YATES Simon 2.PSs Esp Vuelta a Burgos, Tappa 5 : Comunero de Revenga – Lagunas de Neila
13/07/2021 AUS MATTHEWS Michael GT1s Fra Tour de France, Tappa 16 : Pas de la Case – Saint-Gaudens
20/06/2021 SLO MEZGEC Luka NC1 Slo Campionati Nazionali Slovenia (Koper) R.R.
4/06/2021 COL CHAVES RUBIO Jhoan Esteban 1.1 Sui GP Kanton Aargau – Gippingen
30/05/2021 GBR YATES Simon GT2 Ita Giro d’Italia
26/05/2021 GBR YATES Simon GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 17 : Canazei – Sega di Ala
22/04/2021 GBR YATES Simon 2.PSs Ita Tour of the Alps, Tappa 4 : Naturns – Valle del Chiese
27/03/2021 AUS SCHULTZ Nicholas 2.1 Ita Settimana Coppi e Bartali
26/03/2021 AUS SCHULTZ Nicholas 2.1s Ita Settimana Coppi e Bartali, Tappa 4 : San Marino – San Marino
25/03/2021 AUS SCHULTZ Nicholas 2.1s Ita Settimana Coppi e Bartali, Tappa 3 : Riccione – Riccione
24/03/2021 AUS SCHULTZ Nicholas 2.1s Ita Settimana Coppi e Bartali, Tappa 2 : Riccione – Sogliano al Rubicone
12/03/2021 AUS MATTHEWS Michael 2.WT1s Fra Parigi-Nizza, Tappa 6 : Brignoles – Biot
8/03/2021 AUS MATTHEWS Michael 2.WT1s Fra Parigi-Nizza, Tappa 2 : Oinville-sur-Montcient – Amilly
Totale: 17
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button