Tirreno-Adriatico 2020, Presentazione Percorso e Favoriti Terza Tappa: Follonica-Saturnia (217 km)

La terza tappa della Tirreno – Adriatico 2020 presenta un percorso da classica. Infatti i 217 chilometri in programma da Follonica a Saturnia sono caratterizzati da continui saliscendi che dovrebbero rendere questa frazione incerta e combattuta. La doppia ascesa del Muro di Poggio Murella, con pendenze che arrivano fino al 21%, e l’ultimo chilometro che si impenna prima della linea d’arrivo, fanno di questa frazione un traguardo ideale per i corridori da classiche che avranno così l’occasione di andare ad indossare la maglia di leader prima delle due tappe di montagna previste nei due giorni successivi.

Percorso Terza Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Il gruppo ripartirà da Follonica per affrontare i 217 chilometri di questa frazione, che si snoda interamente in provincia di Grosseto, caratterizzata da continui saliscendi, soprattutto dopo il passaggio da Capalbio, dove è posto il traguardo volante dopo 91 km di corsa. Da qui si svolterà verso l’entroterra dove i corridori affronteranno la doppia ascesa del Muro di Poggio Murella (3,4 km al 7% ma con punte che arrivano fino al 21%), una salita che potrebbe fare una discreta selezione all’interno del gruppo. Dopo il secondo passaggio in cima al GPM mancheranno solamente 9 chilometri al traguardo di Saturnia, che sembra decisamente adatto a corridori da classiche. Infatti, gli ultimi chilometri, dopo una prima parte in discesa, si impennano fino alla linea d’arrivo, con l’ultimo chilometro che presenta pendenze intorno al 6-7%.

ORARIO DI PARTENZA : 10:35
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 15:42-16:14
DIRETTA TV E STREAMING: 13:00-15:15 RaiSport+HD / 15:15-16:15 Rai2 – 13:20-16:20 Eurosport Player
HASHTAG UFFICIALE: #TirrenoAdriatico

Salite Terza Tappa Tirreno – Adriatico 2020

GPMQUOTADISTANZALUNGHEZZADISLX% MED% MAX
Poggio Murella394134,63,42387,0%21%
Poggio Murella394208,53,42387,0%21%

Favoriti Terza Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Con la terza tappa arrivano le prime difficoltà che sono pronte a scompigliare l’equilibrio del gruppo. La seconda parte è tutta in saliscendi e anche il finale verso Saturnia sarà in leggera salita, a ricordare una grande classica. E allora sembra essere il trampolino di lancio perfetto per Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix), che non aspetta altro che l’opportunità per mettersi in mostra e mettere pressione agli uomini di classifica. Anche Michael Matthews (Sunweb), che nelle prime due volate si è sostanzialmente nascosto, aspetta l’occasione giusta per centrare un altro risultato importante, e questa sembra poter essere quella giusta. Non va sottovalutato anche Florian Sénéchal, corridore non tra i più “famosi” della Deceuninck – Quick Step ma perfettamente adatto a un arrivo di questo tipo.

Tra gli uomini alla ricerca del successo di tappa Michael Woods (EF) è tra i più pericolosi, anche se quest’anno non ha ancora raggiunto risultati di rilievo. Jakob Fuglsang invece dovrebbe essere decisamente più in forma e pronto a dare battaglia per mettere già fieno in cascina per la classifica generale. Il vincitore de Il Lombardia dovrà vedersela, se non per il successo di tappa quantomeno nel faccia a faccia, con Geraint Thomas (INEOS Grenadiers) e Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo) che devono necessariamente dimostrare ulteriori passi in avanti nel loro stato di forma.

Per quanto riguarda gli uomini di esperienza, oltre a questi ultimi quattro nomi, anche Rui Costa (UAE Team Emirates) e Giovanni Visconti (Vini Zabù-KTM) faranno il possibile per mettersi in mostra, senza l’assillo di dover per forza controllare la situazione in ottica classifica generale. Non parte con i favori del pronostico Simon Yates (Mitchelton-Scott), che ama salite più impegnative, mentre dovranno andare oltre i propri limiti Davide Ballerini (Deceuninck – Quick Step), Magnus Cort Nielsen (EF), Niki Terpstra (Total Direct Energie) e Mike Teunissen (Jumbo-Visma) che, al contrario, si trovano maggiormente a loro agio in situazioni più pianeggianti. Tra le possibili sorprese, si può citare Dylan Teuns (Bahrain-McLaren), potenzialmente molto pericoloso su questi tracciati.

Borsino dei Favoriti

***** Mathieu van der Poel
**** Michael Matthews, Jakob Fuglsang
*** Florian Sénéchal, Geraint Thomas, Michael Woods
** Rui Costa, Vincenzo Nibali, Giovanni Visconti, Simon Yates
* Davide Ballerini, Magnus Cort Nielsen, Niki Terpstra, Mike Teunissen, Dylan Teuns

Meteo Previsto Terza Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Cielo poco nuvoloso. Precipitazioni 10%. Umidità 47%. Vento fino a 16 km/h direzione NNE. Temperatura minima 27°C, massima 31°C.

Maggiori insidie Terza Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Il momento chiave della tappa sarà il doppio passaggio sul GPM del Muro di Poggio Murella. Certamente la seconda ascesa, al termine della quale mancheranno solamente 9 chilometri al traguardo, potrà essere il punto ideale per quanti vorranno sferrare l’attacco decisivo per conquistare questa tappa. Attenzione, però, che le insidie non sono finite, infatti, le pendenze intorno al 6-7% dell’ultimo chilometro potrebbero fare male a chi arriverà a corto di energie al termine di questa frazione che promette spettacolo.

Altimetria e Planimetria Terza Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Cronotabella Terza Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Decima Tappa Vuelta a España 2020 LIVEAccedi
+