Giro dei Paesi Baschi 2019, Presentazione Percorso e Favoriti Seconda Tappa: Zumarraga – Gorraiz

Dopo la cronometro di apertura, il Giro dei Paesi Baschi 2019 affronta la sua prima frazione in linea. La Zumarraga – Gorraiz misura in tutto 149,5 chilometri e solo all’apparenza può sembrare priva di difficoltà. Dopo una prima parte caratterizzata dai GPM di Olaberria e Lizarrusti, entrambi di 3ª categoria e probabilmente utili a far comporre l’azione di giornata, si entra nella valle di Egüés, dove inizieranno le vere insidie per un gruppo che dovrà tenere gli occhi sempre ben aperti. Poco dopo aver attraversato il centro di Pamplona, infatti, si affronteranno 4800 metri di sterrato su una strada molto stretta. Per i corridori che puntano alla classifica sarà opportuno mantenere l’avanguardia del gruppo per non schivare i pericoli, soprattutto se sulla corsa dovesse abbattersi la pioggia.

Anche il finale non è di semplice interpretazione, con la presenza di continui saliscendi che potrebbero favorire più scenari tattici, dall’azione di un uomo in solitaria, a quello di un piccolo gruppo. Non è tuttavia da scartare a priori l’ipotesi di un arrivo allo sprint a ranghi compatti o di un gruppo numeroso. Il finale, in circuito, è in leggera pendenza. I corridori avranno così modo di prendere le misure al traguardo di una fatica che potrebbe iniziare a delineare le sorti della classifica generale.

ORARIO DI PARTENZA: 13:45
ORARIO DI ARRIVO: 17:18-17:41
DIRETTA TV: 15:30 Eurosport 1 / Eurosport Player
HASHTAG UFFICIALE: #Itzulia

Favoriti Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2019

L’assenza di veri e propri velocisti puri, unito a un tracciato dall’interpretazione agevola, allarga a macchia d’olio il campo dei potenziali vincitori. Per quanto fatto vedere durante tutto il mese di marzo e ribadito nella cronometro odierna, Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step) si candida a rivestire il ruolo di sorvegliato speciale. Il francese potrebbe provare a dare una zampata per guadagnare ulteriori posizioni in classifica generale, prima di decidere se tenere duro in chiave classifica generale o fare soltanto le prove generali in vista dell’obiettivo Ardenne. Non è da escludere una rivincita della Sanremo con Michal Kwiatkowski (Sky), corridore col quale condivide caratteristiche e prerogative e che forse più di lui può buttare un occhio sul podio finale di sabato.

Diverse sono le soluzioni nell’arco della Astana. La formazione kazaka potrebbe già attivarsi con Ion Izagirre, uomo che però ha nella generale il suo obiettivo maggiore, e può muovere pedine interessanti come Alexey Lutsenko e Luis Leon Sanchez, con quest’ultimo che può approfittare del disegno degli ultimi chilometri per inventarsi una delle sue stoccate da finisseur. In tal senso occhio anche a Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe) che potrebbe non accontentarsi della vittoria di oggi e provare a puntellare la sua maglia di leader, altrimenti nella formazione tedesca potrebbe essere Jay McCarthy a giocarsi le proprie chance.

Lunghissima è la schiera di corridori resistenti e accreditati di un buono spunto veloce. Chi lo ha evidenziato con continuità in questo primo segmento di stagione è Patrick Bevin (CCC Team), mentre in Catalogna ha ottenuto buoni piazzamenti anche Grega Bole (Bahrain-Merida), senza dimenticare un altro sempreverde come Michael Albasini (Mitchelton-Scott), a patto di essere lasciato libero dai doveri di gregariato in favore di un Adam Yates che potrebbe anche essere solleticato dall’opportunità di vivere un finale da protagonista. A questo circolo si iscrivono anche uomini come il campione nazionale francese Anthony Roux (Groupama-FDJ), José Joaquin Rojas (Movistar) e un terzetto tutto italiano composto da Enrico Battaglin (Katusha-Alpecin), Fabio Felline (Trek-Segafredo) e Diego Ulissi (UAE Team Emirates), con quest’ultimo che potrebbe godere di una licenza speciale in vista del lavoro che dovrà svolgere per Daniel Martin.

Potrebbero giocare la carta dell’anticipo o dello sprint lungo anche uomini con caratteristiche diverse come Dylan Teuns (Bahrain-Merida), Hugh Carthy (EF Education First), che avrà anche il compito di proteggere o favorire l’azione di un Daniel Martinez brillantissimo oggi e che si è conquistato una posizione interessante per poter ambire alla classifica generale, Jesus Herrada (Cofidis, Solutions Crédits) e Tom-Jelte Slagter (Dimension Data), quest’ultimo alla difficile ricerca di un rilancio dopo due anni con più bassi che alti.

Borsino dei favoriti Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2019

***** Julian Alaphilippe
**** Patrick Bevin, Jay McCarthy
*** Grega Bole, Michal Kwiatkowski, Michael Albasini
** Enrico Battaglin, Luis Leon Sanchez, Diego Ulissi, Maximilian Schachmann
* Fabio Felline, Dylan Teuns, Anthony Roux, José Joaquin Rojas, Jesus Herrada

Meteo Previsto Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2019

Pioggia. Precipitazioni: 80%. Umidità: 68%. Vento: 14 km/h verso E. Temperature: minima 10°, massima 12°.

Maggiori insidie Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2019

I corridori dovrebbero trovare una giornata bagnata sulle strade basche, come sempre disseminate di salite e discese pericolose. L’ultimo tratto, ricco di saliscendi, dovrebbe vedere un gruppo ancora abbastanza compatto affrontare tante curve in discesa sotto la pioggia, con tutti i rischi che l’alto nervosismo e l’elevata velocità comporteranno. Inoltre chi dovesse soffrire le basse temperature avrà grossi problemi a rimanere insieme ai migliori. Senza dimenticare le insidie dello sterrato che, se bagnato, potrebbe creare grande selezione.

Altimetria e Planimetria Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2019

Cronotabella Seconda Tappa Giro dei Paesi Baschi 2019

LOCALITÀKm38 km/h40 km/h42 km/h
IRTEERA – ZUMARRAGA frente sumermercado013:4513:4513:45
LEGAZPI. Rotonda ambos lados (por Variante)313:4913:4913:49
ATAGOITI7,413:5613:5613:55
ORMAIZTEGI. Por la Dcha.16,714:1114:1014:08
SALVATORE1914:1514:1314:12
Giro Izda. OLABERRIA21,914:1914:1714:16
Comienza Puerto 3ª2214:1914:1814:16
OLABERRIA GAINA (3ª)23,514:2214:2014:18
LAZKAO25,614:2514:2314:21
ATAUN. Giro Dcha.28,814:3014:2814:26
Comienza Puerto 3ª35,914:4114:3814:36
LIZARRUSTI GAINA (3ª)42,314:5114:4814:45
NAVARRA – NAFARROA42,314:5114:4814:45
ARBIZU50,115:0415:0014:56
LAKUNTZA51,715:0615:0214:58
HUARTE ARAKIL55,715:1215:0815:04
HIRIBERRI ARAKIL62,915:2415:1915:14
ZUHATZU6515:2715:2215:17
IRURTZUN7015:3515:3015:25
BERRIOZAR – Avituallamiento8616:0015:5415:47
IRUÑA-PAMPLONA. Rotonda paso Dcha. Centro88,616:0415:5715:51
Rotonda por Dcha. Giro 180º – STERRATO MUTILVA 200 m95,316:1516:0716:01
Giro Izda. BADOSTAIN95,516:1516:0816:01
Muro de Badostain. 1km 7%96,916:1816:1016:03
STERRATO OLATZ-XALDUKO 700 m99,716:2216:1416:07
GORRAIZ. Rotonda paso por Dcha101,316:2416:1616:09
Camino de hormigón 1.200 m103,216:2716:1916:12
Giro Izda. Camino hormigón 1.400 m105,116:3016:2216:15
Camino hormigón 300 m105,116:3016:2216:15
STERRATO AZPA-PASANDIBURU 1.800 m106,516:3316:2416:17
Camino hormigón 300 m108,316:3616:2716:19
STERRATO USTARROZ-SOTO 400 m108,716:3616:2816:20
USTARROZ. Giro Dcha.108,716:3616:2816:20
SPRINT IBIRIKU111,816:4116:3216:24
ELCANO112,916:4316:3416:26
EGÜÉS114,716:4616:3716:28
VILLABA-ATARRABIA121,716:5716:4716:38
SPRINT SARRIGUREN125,917:0316:5316:44
Dic. Izda. STERRATO OLATZ-XALDUKO 800 m127,417:0616:5616:47
GORRAIZ. Giro Izda.129,417:0916:5916:49
Camino de hormigón 1.200 m130,517:1117:0016:51
STERRATO EGÜES-IBIRIKU 900 m132,817:1417:0416:54
Muro Ibiriku13417:1617:0616:56
ELCANO134,917:1817:0716:57
EGÜÉS136,517:2017:0917:00
VILLABA-ATARRABIA143,517:3117:2017:10
SARRIGUREN14717:3717:2517:15
HELMUGA – GORRAIZ149,517:4117:2917:18
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.