© Itzulia

Giro dei Paesi Baschi 2019, classifica big: trionfo finale per Ion Izagirre

Sono tanti i corridori di spessore al via del Giro dei Paesi Baschi 2019. Il percorso mai banale, la passione del pubblico basco e il prestigio della corsa hanno attirato un buon parterre di atleti, che si darà battaglia in questa settimana a nord della Spagna. In molti la utilizzano come prova generale in vista delle classiche delle Ardenne, soprattutto per la presenza di salite non troppo lunghe ma con una pendenza ostica, ideale per gli scattisti che poi si diranno battaglia in Belgio e nei Paesi Bassi. Il tempo variabile di questa regione rende la rassegna basca sempre incerta e anche quest’anno non dovrebbe fare eccezione.

La cronometro inaugurale ha creato subito qualche distacco interessante, che costringerà qualcuno a correre sull’offensiva le prossime tappe. Il primo leader è Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe), che si è lasciato alle spalle un positivo Daniel Martinez (EF Education First), Michal Kwiatkowski (Team Sky) e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick-Step), tutti e tre nell’ordine dei dieci secondi di ritardo. Tutti gli altri big hanno perso qualcosina in più, in particolare Jakob Fuglsang (Astana), che ha lasciato 38 secondi, Mikel Landa (Movistar), che ne ha lasciati 54, e George Bennett (Jumbo-Visma), in ritardo di ben 58 secondi.

Nella prima tappa in linea un inconveniente meccanico a 15 chilometri dall’arrivo costa caro ad Adam Yates (Mitchelton-Scott) che perde 1’12” scivolando oltre la trentesima posizione. Escono definitivamente di classifica Alexey Lutsenko (Astana), che perde quasi 4′, e soprattutto un Bauke Mollema (Trek-Segafredo) che taglia il traguardo con oltre 13 minuti di ritardo. Sei sono invece i secondi persi da Daniel Martinez (EF Education First), che scivola dalla seconda alla quarta posizione, 9” quelli lasciati sulla strada da Mikel Landa (Movistar) e George Bennett (Jumbo-Visma).

La terza frazione vede invece una caduta condizionare fortemente la classifica, con alcuni degli uomini più attesi che finiscono rovinosamente a terra, dovendo dire addio alle proprie ambizioni. Tra questi spiccano Julian Alaphilippe ed Enric Mas (Deceuninck-QuickStep), Michal Kwiatkowski e Geraint Thomas (Sky), che subiscono distacchi importanti in una graduatoria che comincia sempre più a prendere forma.

Con il terzo successo in quattro tappe Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe) aumenta ulteriormente il proprio margine su tutti i suoi rivali, che in buona parte arrivano tutti assieme nel gruppettino alle spalle del quartetto che si è giocato la vittoria parziale. I distacchi cominciano a farsi così importanti dietro al leader, ma gli inseguitori sono tutti piuttosto vicini fra loro.

Cambio radicale dopo la quinta frazione, conquistata da Emanuel Buchmann (Bora-hansgrohe), che diventa così anche il nuovo leader della corsa. Ion Izagirre si conferma il rivale più accreditato, trovandosi ora nella morsa della formazione tedesca visto che in terza posizione scende Schachmann. La Astana conferma comunque un bel blocco grazie alla buona prestazione di Jakob Fuglsang, mentre il rammarico di Adam Yates è tanto visto che il britannico in salita se la gioca con i migliori. Bene anche la coppia UAE formata da Daniel Martin e Tadej Pogacar, mentre si rivede davanti ad alti livelli anche Mikel Landa.

Ribaltone finale nell’ultima tappa, con la lunga offensiva della frazione conclusiva che vede Adam Yates vincitore parziale, mentre Ion Izagirre si aggiudica la corsa. Una fuga quella dei cinque attaccanti che porta a distacchi molto consistenti sugli inseguitori, con la Astana che domina la scena rispetto alla Bora – hansgrohe, costretta a sacrificare i suoi luogotenenti per provare a difendere il primato.

Classifica Big Giro dei Paesi Baschi 2019

1  IZAGIRRE, Ion 35 AST 19H 24′ 9″
2  MARTIN, Daniel 101 UAD + 0′ 29″
3  FUGLSANG, Jakob 31 AST + 0′ 36″
4  BUCHMANN, Emanuel 21 BOH + 0′ 43″
5  YATES, Adam 91 MTS + 0′ 51″
6  POGAČAR, Tadej 104 UAD + 1′ 36″
7  LANDA, Mikel 1 MOV + 2′ 56″
8  NIEVE, Mikel 95 MTS + 3′ 25″
9  KONRAD, Patrick 23 BOH + 3′ 29″
10  SCHACHMANN, Maximilian 27 BOH + 3′ 44″
11  MAS, Enric 45 DQT + 4′ 27″
13  ULISSI, Diego 107 UAD + 6′ 2″
14  HENAO, Sergio Luis 102 UAD + 6′ 15″
15  DE LA PARTE, Victor 123 CPT + 6′ 45″
18  GAUDU, David 143 GFC + 9′ 15″
19  LAMBRECHT, Bjorg 64 LTS + 11′ 43″
20  MARTÍNEZ POVEDA, Daniel Felipe 111 EF1 + 15′ 56″
21  MOLLEMA, Bauke 171 TFS + 16′ 43″
22  BENNETT, George 161 TJV + 18′ 51″
24  TEUNS, Dylan 16 TBM + 21′ 25″
28  IZAGIRRE, Gorka 34 AST + 24′ 51″
34  DE LA CRUZ, David 83 SKY + 31′ 4″
40  THOMAS, Geraint 81 SKY + 35′ 43″
54  BILBAO, Pello 32 AST + 46′ 17″

 

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.