Giro dei Paesi Baschi 2019, Adam Yates: “Non mi interessava la generale, puntavo solo alla tappa”

Adam Yates ha concluso come meglio non poteva il Giro dei Paesi Baschi 2019. Il capitano della Mitchelton-Scott ha seguito l’azione di Jakub Fuglsang (Astana) sull’Azurki, inserendosi nel drappello che poi è arrivato a giocarsi la tappa nel finale di Eibar. Il britannico è scattato poco prima dello striscione dell’ultimo chilometro, riuscendo a fare la differenza e portarsi a casa la tappa, dopo una settimana incominciata male, visto che nella seconda tappa aveva perso più di un minuto a causa di un problema meccanico nel finale.

Per lui si tratta della terza vittoria stagionale, a conferma che questi primi due mesi di corse sono stati vissuti a grandissimo livello. L’obiettivo di questo 2019 sarà nuovamente il Tour de France: “Dopo aver perso 1’10” nella seconda tappa sapevo che la classifica generale era compromessa, anche se non si sa mai cosa può capitare – spiega Adam dopo la tappa – A quel punto ho dovuto modificare l’obiettivo per il quale ero venuto, concentrandomi esclusivamente sulla vittoria di tappa.  Il percorso era nel complesso più difficile delle passate edizioni, ma le mie caratteristiche si adattavano solamente a due tappe. Al Tour spero di avere un po’ più di fortuna rispetto all’anno scorso. Ero arrivato bene, ma poi le cose si sono capovolte, con varie cadute che non mi hanno permesso di rimanere al livello desiderato”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.