© LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi

Favoriti Maglia Ciclamino Giro d’Italia 2020: Peter Sagan vuole lasciare il segno al debutto, ma la lotta sarà serrata

Si prevede una lotta molto serrata e incerta per la conquista della Maglia Ciclamino al Giro d’Italia 2020. La classifica a punti premia il corridore in grado di piazzarsi meglio nel maggior numero di tappe possibili e al termine delle ultime sette edizioni ha sempre visto prevalere i velocisti. Quest’anno non dovrebbe fare eccezione considerando anche che saranno molte le ruote veloci di primissimo piano al via che si sfideranno per portare questa ambita maglia fino a Milano. Le occasioni per conquistare i preziosi punti non saranno tuttavia tantissime, dal momento che, sulla carta, saranno cinque le tappe destinate a concludersi con una volata di gruppo, ma bisogna anche considerare che i velocisti più resistenti potranno dire la loro anche in frazioni con percorsi più mossi.

Favoriti Maglia Ciclamino Giro d’Italia 2020

Tutti gli occhi saranno puntati su Peter Sagan (Bora-hansgrohe) al debutto al Giro d’Italia. Lo slovacco quest’anno ha dovuto cedere, dopo sette successi, il suo regno della Maglia Verde al Tour de France e sarà determinato a rifarsi immediatamente. Il tre volte iridato, che ha vinto dodici tappe alla Grande Boucle e quattro alla Vuelta a España, vorrà lasciare il segno anche alla Corsa Rosa cominciando, innanzitutto, a conquistare quella vittoria che manca ormai da oltre un anno. Il tracciato di questa edizione presenta molte opportunità per corridori con le sue caratteristiche, con molte tappe adatte per uomini veloci in grado di tenere anche in salita.

Caratteristiche che sono proprie anche di un altro dei principali favoriti per la conquista di questa maglia: Michael Matthews (Sunweb). L’australiano vorrà riscattare la delusione per non essere stato portato al Tour de France dalla sua squadra, che lascerà a fine stagione. Ai Mondiali di Imola 2020 ha dimostrato di essere in buona forma e, se lo slovacco dovesse essere quello opaco visto sulle strade francesi, le sue possibilità di indossare la ciclamino sul podio di Milano sarebbero davvero alte. Un altro corridore da tenere in grande considerazione è Arnaud Démare (Groupama-FDJ). Anche lui assente alla Grande Boucle, il transalpino è uno dei più in forma da quando la stagione è ripartita, avendo ottenuto ben dieci successi, tra cui quello nei Campionati Nazionali. Inoltre lo scorso anno ha conteso fino alla fine la vittoria in questa classifica a Pascal Ackermann, dovendosi arrendere al tedesco per soli 13 punti. Potrebbe tuttavia fare più fatica dei rivali negli arrivi più difficili, anche se è un corridore che quando è in forma può reggere le asperità.

Mentre Elia Viviani (Cofidis) sarà al via di questo Giro d’Italia per riscattare un Tour de France sfortunato condizionato da un problema al piede che gli ha impedito di giocarsi appieno le sue carte nelle volate. Il veronese, già vincitore di questa maglia nel 2018, vorrà conquistare sulle strade italiane il primo successo stagionale, nonché il primo da quando ha cambiato squadra. Il velocista azzurro potrà contare sull’aiuto di un prezioso Simone Consonni che, a sua volta, potrebbe mettersi in proprio in caso di problemi per il suo capitano o negli arrivi più impegnativi, come ha già dimostrato di poter benissimo fare anche nella tappa di Lione del recente Tour.

Anche Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) sa come si fa a vincere la ciclamino, già conquistata nel 2017. Il velocista colombiano si presenta alla Corsa Rosa reduce dal perentorio successo al Giro di Toscana e da una buona Tirreno-Adriatico, nella quale solo un Ackermann in grande spolvero non gli ha consentito di alzare le braccia al cielo. Le sue doti negli sprint di gruppo sono fuori discussione ed avrà a sua disposizione un treno di prim’ordine col connazionale Juan Sebastian Molano e l’esperto Max Richeze pronti a guidarlo nella miglior posizione possibile. Tra gli sprinter più attesi anche un altro colombiano, ovvero Alvaro Hodeg (Deceuninck-QuickStep). In squadra sarà lui l’uomo di riferimento per le volate pure, mentre più completo è sicuramente Davide Ballerini (Deceuninck-QuickStep), che potrà giocarsi le sue carte negli arrivi più impervi, nei quali far valere anche la sua resistenza oltre allo spunto veloce.

Tra le ruote veloci potrebbero giocarsi le proprie carte anche Rudy Barbier e Davide Cimolai, corridori che si divideranno i gradi di capitano nella Israel Start-Up Nation quando ci sarà arrivo allo sprint, a seconda delle circostanze. Nella mischia in alcune circostanze potrebbe gettarsi anche Andrea Vendrame (Ag2r La Mondiale), che specialmente negli arrivi più impegnativi potrebbe dare del filo da torcere ai grandi nomi.

Viste le numerose tappe intermedie, potrebbero riuscire ad ottenere spesso punti anche corridori come Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Fausto Masnada (Deceuninck-QuickStep), tra i cacciatori di tappa più attesi di questa edizione. Se invece gli sprint dovessero essere meno del solito, oppure gli sprinter non riuscire a conquistare abbastanza punti (o concludere la corsa), in ballo entrerebbero anche alcuni uomini di classifica, con elementi come Jakob Fuglsang (Astana) e Simon Yates (Mitchelton-Scott) che potrebbero trovarsi spesso a conquistare punti utili.

Borsino dei Favoriti Maglia Ciclamino Giro d’Italia 2020

***** Peter Sagan
**** Arnaud Démare, Michael Matthews
*** Davide Cimolai, Fernando Gaviria, Elia Viviani
** Davide Ballerini, Rudy Barbier, Alvaro Hodeg, Andrea Vendrame
* Simone Consonni, Jakob Fuglsang, Fausto Masnada, Diego Ulissi, Simon Yates

I ciclisti più popolari su Zweeler

Per avere dei parametri su cui basare le vostre scelte per il fantaciclismo o per altri giochi, vi proponiamo uno schema con i corridori selezionati dalla maggior parte degli utenti iscritti a Zweeler per il Giro d’Italia 2020. Chi tra i nostri favoriti ha goduto di una maggiore fiducia dagli appassionati? Da qualche outsider si attende un risultato a sorpresa? Tra i corridori che non abbiamo accreditato del ruolo dei favoriti, qualcuno ha invece suscitato l’interesse degli appassionati? Potete anche provare a sfidare le centinaia di partecipanti da tutto il mondo che partecipano al popolare gioco.

1Geraint Thomas (89%)
2Michael Matthews (89%)
3Simon Yates (87%)
4Wilco Kelderman (86%)
5Jakob Fuglsang (84%)
6Steven Kruijswijk (84%)
7Vincenzo Nibali (83%)
8Arnaud Démare (83%)
9Rafał Majka (82%)
10Peter Sagan (81%)
11Aleksandr Vlasov (78%)
12Fernando Gaviria (76%)
13Filippo Ganna (74%)
14Diego Ulissi (73%)
15Fausto Masnada (71%)

Per coloro che vogliono giocare, iscriversi al Fanta Giro d’Italia (15+5) costa 10,00 € per squadra e comincerà con un montepremi minimo di 16.000,00 €. Il premio per il vincitore della classifica generale (151 premi previsti) sarà di 2.500,00 €.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.