© Androni - Sidermec

Giro d’Italia 2018, Savio esalta i suoi: “Orgoglioso dei risultati dei ragazzi”

Concludere il Giro d’Italia 2018 con un doppio podio a Roma è decisamente più di quanto la Androni – Sidermec potesse augurarsi alla partenza. Un bilancio dunque per il quale la compagine di Gianni Savio “avrebbe certo fatto firma prima della storica partenza da Gerusalemme” per un ritorno alla Corsa Rosa in grande stile, quello sempre aggressivo e determinato che contraddistingue da tempo la squadra Campione d’Italia. Uno scudetto che la formazione Professional ha saputo mettere in bella mostra lungo lo strade dello Stivale (per l’occasione anche in Israele), riuscendo a piazzare sempre un corridore in fuga, un “piccolo-grande record” per un totale di oltre duemila chilometri in avanscoperta frutto della dedizione di tutti i suoi componenti, all’attacco in più di una occasione.

I simboli sono chiaramente Marco Frapporti e Davide Ballerini, che si sono così conquistati rispettivamente il Premio Fuga Pinarello e la Classifica dei Traguardi Volanti, venendo onorati all’ombra del Colosseo nel giorno della grande festa conclusiva di Roma. Salire sul podio finale è sempre un grande onore e per questo dobbiamo fare i  complimenti a Marco Frapporti, l’interprete principe delle fughe, e a Davide Ballerini, primo nei traguardi volanti e nella combattività”, commenta Savio.

Un obiettivo venuto strada facendo per il quale hanno lottato duramente, riuscendo inoltre a portare nella capitale tutti i suoi ragazzi, tra i quali da sottolineare anche il terzo posto di Mattia Cattaneo a Prato Nevoso e la coraggiosa fuga di Fausto Masnada sul Gran Sasso.

Sono orgoglioso dei risultati dei ragazzi a questo Giro – aggiunge l’esperto dirigente italiano – Ancora una volta abbiamo onorato la corsa. In più abbiamo stabilito un piccolo record, ma pur sempre un record, diventando l’unica squadra con almeno un corridore in fuga in ogni tappa”

A chiusura il team manager piemontese ha voluto dunque sottolineare “la validità del progetto di team giovane, iniziato lo scorso anno con buoni successi e proseguito quest’anno con altrettanto vigore a inizio stagione e sulle strade di un Giro per noi davvero buono”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Un commento

  1. sono propio contento x l’Androni!!!peccato non siano riusciti a vincere anche una tappa…ora speriamo che Rcs pensi meglio prima di escluderli come avevano fatto nelle 2 edizioni passate,adicendo pure scuse pluerili come la che non avevano un progetto(Vegni docet)…mi piacerebbe sapere con quale criterio invece la Willer venga sempre invitata visti poi i modesti risultati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.